La NBA ha ufficialmente rilasciato il calendario completo della seconda parte di stagione: via il 10 marzo, dopo la sosta per l'All Star Game che andrà in scena domenica 7 marzo ad Atlanta, e conclusione il 16 maggio. La ripartenza, dopo lo stop del 4 marzo, si avrà con due partite, Grizzlies-Wizards e Mavericks-Spurs, mentre nell'ultimo giorno di regular season saranno in campo tutte e 30 le squadre.
In questa seconda metà andranno in scena anche i due "derby italiani" che coinvolgono Danilo Gallinari e Nik Melli (escluso per ora Nico Mannion vista la spola tra NBA e G-League): si giocheranno entrambi ad aprile, il 2 saranno i New Orleans Pelicans ad ospitare gli Atlanta Hawks, viceversa il 6 saranno i Pels di Melli a far visita agli Hawks del Gallo.
NBA
Utah batte anche i Lakers, Steph Curry trascinatore
25/02/2021 A 07:06
Ovviamente in questa seconda metà di calendario andranno anche recuperate le numerose gare rinviate della prima parte a causa del Covid e ultimamente del meteo che ha falcidiato il Texas: Spurs e Grizzlies sono le squadre che giocheranno più partite, 40 (in 68 giorni), seguite a ruota da Mavericks, Rockets e Wizards con 38. Inevitabilmente queste formazioni saranno quelle col maggior numero di partite in "back-to-backs" ovvero in giorni consecutivi: comandano sempre San Antonio e Memphis con 11, a seguire Indiana, Portland, Dallas e Houston con 10. Viceversa la squadra che giocherà "meno" sono i Los Angeles Clippers, 34 gare in 67 giorni.
Prima dei playoff, che scatteranno il 22 maggio, è stato confermato il torneo Play-In dal 18 al 21 che assegna gli ultimi due posti per ciascuna conference e che coinvolge le squadre dal settimo al decimo posto in classifica al termine della regular season. Il Play-In, uno per l'Est e uno per l'Ovest, è così strutturato:
  • La vincente tra 7a e 8a diventa il seed numero 7 nella griglia playoff;
  • La perdente tra 9a e 10a è esclusa dai playoff;
  • La vincente tra "perdente 7a-8a" e "vincente 9a-10a", diventa il seed numero 8 nella griglia playoff.
https://i.eurosport.com/2021/02/25/3001670.png

In TV nazionale: comandano Lakers e Nets

Grandi città e super stelle fanno la differenza quando si tratta di identificare le partite da mandare sulle televisioni nazionali. Non è un caso infatti se, in questa seconda metà di stagione, sono Los Angeles Lakers e Brooklyn Nets le squadre che avranno più partite trasmesse sulle reti nazionali, rispettivamente 21 e 20 suddivise tra i network NBA TV, ESPN, TNT e ABC. La presenza di LeBron James e di Anthony Davis per i Lakers, e del trio Durant-Harden-Irving ha fatto impennare le quotazioni dei Nets.
A proposito di stelle, non è un caso che al terzo posto con 18 gare ci siano i Golden State Warriors di Stephen Curry, pur avendo un record e ambizioni inferiori di Clippers (17), Celtics (16) e Bucks (15). Saranno in tutto 9 le gare in TV nazionale per i Pelicans di Nik Melli e soprattutto di Zion Williamson, 6 invece quelle degli Atlanta Hawks di Gallinari. Soltanto una franchigia non avrà alcuna gara in diretta nazionale, i Cleveland Cavaliers!

Dopo quasi un anno, torna il pubblico al Madison Square Garden

NBA
Gallo da sogno! 38 punti e 10 triple contro Boston
25/02/2021 A 06:57
NBA
La storia da film di Giannis: da Sepolia al titolo NBA
21/07/2021 A 10:17