Notte particolarmente strana, anche con sole cinque partite, in NBA. Varie le big in campo, ma la notte si trasforma nel momento di apprensione per le condizioni di LeBron James, dopo l’infortunio che lo costringe a uscire in Los Angeles Lakers (28-14)-Atlanta Hawks (22-20). Il numero 23 gialloviola è costretto a uscire nel secondo quarto a causa di una brutta distorsione alla caviglia provocata da un contatto con Solomon Hill: ancora incerto il da farsi sui tempi di rientro. Per la cronaca, vincono gli Hawks 94-99, dopo esser quasi sempre stati davanti. 27 punti e 16 rimbalzi per John Collins, 18 in 30 minuti per Danilo Gallinari, che fa 6/12 dal campo. I Lakers trovano 23 punti e 11 rimbalzi da Montrezl Harrell, mentre LeBron riesce ad arrivare a quota 10 prima di lasciare il campo, non interrompendo così una striscia di partite in doppia cifra che supera abbondantemente quota mille.
Gioiscono anche i Philadelphia 76ers (29-13), che dispongono senza problemi dei Sacramento Kings (17-25) per 129-105, con doppie doppie di Tobias Harris (29 punti e 11 rimbalzi) e di Dwight Howard (10 e 13), oltre ai 28 di Shake Milton. Per i Kings 25 di Buddy Hield e quasi nulla dalla panchina. Netto anche il successo dei Los Angeles Clippers (27-16), che travolgono gli Charlotte Hornets (20-21) per 125-98 con sette uomini in doppia cifra e Paul George a 21 punti e 10 assist. Sul fronte opposto Miles Bridges, dalla panchina, raggiunge quota 21.
NBA
Gallinari: "Con gli Hawks vogliamo competere per il titolo"
27/09/2021 A 21:47
Più faticoso il compito dei Milwaukee Bucks (27-14), che solo nel finale battono i San Antonio Spurs (22-17) per 120-113. Giannis Antetokounmpo si presenta nella sua migliore versione, quella da 26 punti e 15 assist (mai così bene prima in quest’ultima statistica), ma fanno la loro parte anche Khris Middleton e Jrue Holiday (23 e 21); doppia doppia da 12 e 13 rimbalzi per Donte DiVincenzo. Agli Spurs non basta un insolitamente eccezionale Lonnie Walker IV da 31 punti, come neanche i 22 e 13 assist di DeMar DeRozan. I Memphis Grizzlies (19-20), infine, battono i Golden State Warriors (22-21) per 111-103, con 19 punti a testa di Jonas Valanciunas (doppia doppia, con 15 rimbalzi) e Dillon Brooks. Golden State, priva di Steph Curry e James Wiseman, non ha abbastanza dalla panchina nonostante i 26 di Jordan Poole e i 20 di Andrew Wiggins. Per Nico Mannion 9 punti in poco meno di 13 minuti.

LeBron James: "Diventerò proprietario di una franchigia NBA"

NBA
Esce in Italia Space Jam 2: LeBron in campo coi Looney Tunes
23/09/2021 A 05:32
NBA
Svelate le partite NBA di Natale! Lakers-Nets big match
17/08/2021 A 21:23