La scorsa notte ufficialmente terminata la prima e unica stagione al college di Cade Cunningham, quasi certamente la prima scelta assoluta del prossimo Draft NBA 2021. I Cowboys di Oklahoma State sono usciti al secondo turno del Torneo NCAA sconfitti per 80-70 da Oregon State nonostante i 24 punti con 4 triple e 5 recuperi del fenomeno di Arlington, Texas, il giocatore con tutti i riflettori addosso come succede dall'inizio dell'annata collegiale. Se non fosse stato per lui, Oklahoma State non sarebbe mai arrivata al torneo e l'approdo al secondo turno è comunque un traguardo importante per un gruppo molto giovane e senza eccessivo talento come quello a disposizione di coach Mike Boynton.
Tutto lo sport di Eurosport LIVE, Ondemand e senza pubblicità per un anno intero a metà prezzo!
NCAA
Sister Jean, 101 anni, sarà al Torneo: "Vince Gonzaga"
17/03/2021 A 12:43
La presenza di Cunningham, che ha scelto comunque un anno di università invece che la G-League o l'estero per trascorrere i mesi tra la fine dell'high school a Montverde, in Florida, e il Draft NBA, è stata determinante per la crescita sua e dei compagni, un'esperienza che resterà nel cuore del 19enne texano: "È stato speciale. Penso che sia il modo migliore per descriverlo, la cosa più importante è che mi sono circondato di persone fantastiche, sono orgoglioso. Mi sento cresciuto, mi hanno spinto a essere una brava persona in campo e fuori dal campo. Mi mancherà, di sicuro".
Cunningham chiude il suo anno da freshman in NCAA a 20 punti, 6 rimbalzi e 3.5 assist di media col 40% da tre per un record di 21 vinte e 9 perse con Oklahoma State: per lui anche una prestazione da 40 punti e 11 rimbalzi nel successo in overtime in casa di Oklahoma. La sua unica stagione è comunque decorata da importanti premi individuali: giocatore e matricola dell'anno della Big 12 Conference, e inserito nel primo quintetto ideale della stagione NCAA, il "First Team All American".

Cade Cunningham, Oklahoma State - Torneo NCAA 2021

Credit Foto Getty Images

Il Draft NBA e il paragone con Doncic

La grande maggioranza degli addetti ai lavori non ha dubbi: Cade Cunningham sarà la prima scelta assoluta del Draft NBA 2021. Il texano ha tutti i crismi per essere un giocatore franchigia, un playmaker dal fisico molto importante (202 centimetri, 100 kg e braccia lunghe), eccellenti fondamentali e perfetta meccanica di tiro, maturità da veterano, capacità di alzare il livello nei momenti decisivi della partita, doti di leadership e attitudine ad innescare e migliorare i compagni. Non è super esplosivo e non è un atleta che ruba l'occhio di quelli che finiscono negli highlights per le schiacciate e i numeri sopra il ferro, ma è tosto e gli scout pensano che in NBA possa essere ancora più incisivo per gli spazi maggiori e per la presenza di compagni ben più forti di quelli del college.
La Top 5 del Draft 2021 secondo ESPN
Ordine di chiamataNomeRuoloProvenienza
1Cade CunninghamPlaymakerOklahoma State
2Evan MobleyAla grandeSouthern California
3Jalen GreenGuardiaG-League Ignite
4Jonathan KumingaAlaG-League Ignite
5Jalen SuggsPlaymakerGonzaga
Per queste caratteristiche tecniche e fisiche, per i pregi e i difetti, alcuni lo hanno paragonato a Luka Doncic, lo sloveno ex Real Madrid e ora stella dei Dallas Mavericks, candidato a MVP della stagione NBA. Per altri ricorda Shai Gilgeous-Alexander, talento in rampa di lancio dei Thunder, o un Ben Simmons con tiro da fuori, di certo sarà scelto altissimo al prossimo Draft NBA. E ci arriva da giocatore e persona matura, apprezzata dalla stampa per l'educazione e la disponibilità, e per il fatto di essere già padre nonostante la giovane età delle piccola Riley, 2 anni.

Da Cernusco al titolo NCAA: il sogno americano di Francesco Badocchi

NCAA
Finalmente March Madness: la guida al Torneo NCAA 2021
16/03/2021 A 14:17
NBA
Svelate le partite NBA di Natale! Lakers-Nets big match
17/08/2021 A 21:23