Nella notte appena trascorsa si sono disputate undici partite valevoli per la stagione NBA 2020-2021. Andiamo a riepilogare quanto accaduto.
Dodicesima vittoria nelle ultime tredici partite per i Brooklyn Nets, che superano i Boston Celtics con il punteggio di 121-109. Il principale protagonista del match è un Kyrie Irving da 40 punti (pareggiato il massimo stagionale), a cui si uniscono i 22 punti e 10 rimbalzi di James Harden; ai biancoverdi non bastano i 31 punti di Jayson Tatum. In vetta alla Eastern Conference restano i Philadelphia 76ers, che sbancano Chicago per 105-127. La franchigia della Pennsylvania riesce a sopperire alle assenze di Embiid e Simmons grazie ai 24 punti di Tobias Harris e alla doppia doppia (18 punti e 12 rimbalzi) di Dwight Howard; il top scorer dei Bulls è invece Lauri Markkanen (23 punti).
NBA
Boston espugna Portland in volata, Durant super trascina i Nets
6 ORE FA
Successo in volata per gli Atlanta Hawks, che espugnano Toronto per 120-121 grazie a un buzzer beater di Tony Snell. Decisivo il solito Trae Young, miglior realizzatore del match con 37 punti, mentre Danilo Gallinari ne mette 20 in uscita dalla panchina; ai Raptors non bastano i 33 punti di Norman Powell. Prosegue la risalita dei Miami Heat, che si aggiudicano il derby della Florida con gli Orlando Magic per 111-103. Il trascinatore è Jimmy Butler, autore di una doppia doppia da 27 punti e 11 assist, mentre sono inutili i 24 punti e 17 rimbalzi di Nikola Vucevic. Settima vittoria nelle ultime otto per i Milwaukee Bucks, che sconfiggono i New York Knicks per 134-101. In evidenza, e non di certo è una novità, Giannis Antetokounmpo, che realizza una tripla doppia da 24 punti, 10 rimbalzi e 10 assist.
Dopo tre ko di fila si rialzano i Los Angeles Clippers, che battono i Golden State Warriors con il punteggio di 130-104. Il top scorer della partita è Kawhi Leonard, autore di 28 punti, e ben assistito da un Serge Ibaka da 16 punti e 14 rimbalzi; dall’altro lato vanno sottolineati i 10 punti (con l’aggiunta di 3 rimbalzi e 2 assist) di Nico Mannion. Continua il periodo magic dei Phoenix Suns, che vincono sul campo dei Portland Trail Blazers per 121-127 e si confermano al secondo posto della Western Conference. Devin Booker trascina i suoi piazzando 35 punti e aggiudicandosi la sfida personale con Damian Lillard, fermatosi a quota 30. Colpo esterno dei Minnesota Timberwolves, che espugnano New Orleans per 105-135. Decisivi Jaylen Nowell (28 punti) e Anthony Edwards (27 punti), mentre tra i Pelicans da registrare 2 punti e 5 rimbalzi per Nicolò Melli.
Gli Oklahoma City Thunder hanno la meglio sui Dallas Mavericks per 116-108: decisivo un super Shai Gilgeous-Alexander, top scorer con 32 punti, con i texani che non riescono a sopperire alle assenze di Doncic e Porzingis, tenuti a riposo per il back-to-back. Successo casalingo anche per i Charlotte Hornets che, davanti agli occhi di Michael Jordan, superano i Detroit Pistons per 105-102 nonostante i 32 punti del solito Jerami Grant. Infine, ennesima sconfitta per gli Houston Rockets, che cadono a Sacramento per 125-105. Il miglior marcatore della sfida è De’Aaron Fox (30 punti), ai texani non bastano i 23 punti di Victor Oladipo.

RISULTATI

Charlotte Hornets-Detroit Pistons 105-102
Brooklyn Nets-Boston Celtics 121-109
Toronto Raptors-Atlanta Hawks 120-121
Chicago Bulls-Philadelphia 76ers 105-127
Miami Heat-Orlando Magic 111-103
Milwaukee Bucks-New York Knicks 134-101
New Orleans Pelicans-Minnesota Timberwolves 105-135
Oklahoma City Thunder-Dallas Mavericks 116-108
Los Angeles Clippers-Golden State Warriors 130-104
Portland Trail Blazers-Phoenix Suns 121-127
Sacramento Kings-Houston Rockets 125-105

Lebron risponde a Ibra: “Mai zitto contro le ingiustizie”

NBA
Rinviata Brooklyn-Minnesota dopo la morte di Daunte Wright
IERI A 06:46
NBA
Curry dice 53 e supera Chamberlain: miglior marcatore Warriors
IERI A 06:23