Nel big match tra Los Angeles Clippers (43-22) e Denver Nuggets (43-21), a prevalere sono questi ultimi per 104-110 grazie a un Nikola Jokic formato deluxe, da 30 punti e 14 rimbalzi. Di aiuto sono anche i 25 di Michael Porter Jr., mentre l’attacco dei Clippers non va al di là dei 20 di Paul George e dei 18 di Rajon Rondo. A rispondere sono gli Utah Jazz (46-18), che battono i Toronto Raptors (26-38) per 106-102, pur trovandosi indietro per quasi tutta la partita. Serve un Bojan Bogdanovic da 34 punti per risolvere la questione di fronte ai 30 di Fred VanVleet.
Tris italiano impegnato stanotte: per Nicolò Melli 3 punti in 10’27” nel giorno in cui i Dallas Mavericks (36-27) vengono salvati dal solito, monumentale Luka Doncic. Per la stella slovena 31 punti, 12 rimbalzi e 20 assist, compreso quello della tripla decisiva di Dorian Finney Smith per il 125-124 contro i Washington Wizards (29-35) di un indiavolato Russell Westbrook da 42, 10 rimbalzi e 9 assist (senza dimenticare i 29 di Bradley Beal). Danilo Gallinari, invece, si mette in mostra con 9 punti in uscita dalla panchina, mentre i suoi Atlanta Hawks (35-30) vincono 108-97 con i Chicago Bulls (26-38). Ai di là delle doppie doppie di John Collins e Clint Capela, chi brilla è Trae Young con 33 punti, mentre dall’altra parte il migliore è Thaddeus Young con 20. Nico Mannion gioca 5’14” con 2 punti nel successo dei Golden State Warriors (32-32) per 87-113 sugli Houston Rockets (16-48), o meglio ciò che ne rimane dopo le più recenti peripezie. 30 i punti di Steph Curry con 7/17 dall’arco.
NBA
Suns devastanti: 16 vittorie di fila. Miami espugna Chicago
10 ORE FA
Altri due i finali da brivido della notte. Uno lo regalano Orlando Magic (20-44) e Memphis Grizzlies (32-31), e in questo caso è 112-111 a favore dei padroni di casa, sotto anche di 20 nel terzo quarto e poi vincitori con la tripla sulla sirena di Cole Anthony (26 punti), coadiuvato da Moritz Wagner (24) e Dwayne Bacon (23). Sul fronte opposto 23 di Dillon Brooks, 22 di Ja Morant e 21 di Kyle Anderson. Il rimanente momento al cardiopalma è legato alla vittoria al supplementare dei New Orleans Pelicans (29-35) per 136-140 sui Minnesota Timberwolves (20-45), con Zion Williamson a quota 37 punti e Lonzo Ball a 33 con 11 rimbalzi e 8 assist. Dall’altra parte 29 di Anthony Edwards e 28 e 14 di Karl-Anthony Towns, da qualche tempo oggetto di possibili future manovre di mercato.
Di andar piano non vogliono saperne gli Indiana Pacers (30-33), che rifilano un terrificante 95-152 agli Oklahoma City Thunder (21-42): tripla doppia per Domantas Sabonis, con 26 punti, 19 rimbalzi e 14 assist, e tutto il quintetto più Aaron Holiday in doppia cifra. Per OKC 16 di Moses Brown. Passano anche gli Charlotte Hornets (31-32), con il 107-94 sui Detroit Pistons (19-45) maturato grazie ai 29 punti di Terry Rozier e ai 27 di Miles Bridges nel giorno del rientro di LaMelo Ball. Per i Pistons 25 punti in uscita dalla panchina di Frank Jackson. 107-124, invece, per i Miami Heat (34-30) nei confronti dei Cleveland Cavaliers (21-43), con 22 punti di Kendrick Nunn a caratterizzare la partita e a respingere i 25 di Collin Sexton e Kevin Love.

I RISULTATI DELLA NOTTE NBA

Charlotte Hornets-Detroit Pistons 107-94
Houston Rockets-Golden State Warriors 87-113
Atlanta Hawks-Chicago Bulls 108-97
Cleveland Cavaliers-Miami Heat 107-124
Orlando Magic-Memphis Grizzlies 112-111
Minnesota Timberwolves-New Orleans Pelicans 136-140 dts
Oklahoma City Thunder-Indiana Pacers 95-152
Dallas Mavericks-Washington Wizards 125-124
Utah Jazz-Toronto Raptors 106-102
Los Angeles Clippers-Denver Nuggets 104-110
NBA
Lakers ko dopo tre over time: Golden State e Phoenix volano
IERI A 08:48
NBA
Gallinari: "Con gli Hawks vogliamo competere per il titolo"
27/09/2021 A 21:47