Otto partite nella notte NBA. Tornano alla vittoria i Los Angeles Lakers e lo fanno contro gli storici rivali dei Boston Celtics. Al TD Garden finisce 96-95 in favore di LeBron e compagni, che rimontano nell’ultimo quarto (parziale 25-17), riuscendo alla fine ad avere la meglio nel finale punto a punto. Boston ha avuto anche il pallone per vincere, ma prima Walker e poi Theis non sono riusciti a trovare la via della retina. Anthony Davis è il migliore in casa Lakers con una doppia doppia da 27 punti e 14 rimbalzi, mentre James chiude con 21 punti, 7 assist e 7 rimbalzi. A Boston non bastano i 30 punti e 9 rimbalzi di Jayson Tatum e soprattutto i Celtics perdono per infortunio al polpaccio Marcus Smart.
Cadono i Milwaukee Bucks sul campo di Charlotte. Vittoria 126-114 per gli Hornets, che giocano un ottimo ultimo quarto ed ottengono il loro secondo successo consecutivo. Gordon Hayward chiude con 27 punti, ma decisivo dalla panchina è LaMelo Ball con 27 punti e 9 assist a referto. Giannis Antetokounmpo sfiora la tripla doppia (34 punti, 18 rimbalzi e 9 assist), ma i Bucks perdono la seconda partita di fila e si staccano da Philadelphia e Brooklyn nella corsa alla vetta della Eastern Conference.
NBA
Golden State ferma Phoenix, il derby di Los Angeles è dei Clippers
IERI A 07:50
Una serata che vede il ritorno in campo di Jimmy Butler, che guida con 30 punti, 8 assist e 7 rimbalzi i suoi Miami Heat al successo 105-104 contro i Sacramento Kings. Decisiva anche una stoppata di Bam Adebayo (18 punti e 13 rimbalzi) sul tiro della vittoria di Richaun Holmes.
Finale ancora più incredibile quello tra Chicago e Portland. Vincono i Trail Blazers 123-122 con un incredibile Damian Lillard (44 punti), che firma due triple in undici secondi e rimonta i cinque punti di svantaggio della sua squadra. Prima la bomba del -2, poi i Bulls commettono un disastro sulla rimessa e dalla palla a due il pallone schizza tra le mani di Lillard che segna un pazzesco buzzer beater per il successo di Portland.
Vincono i Golden State Warriors che superano 118-91 i Detroit Pistons con 28 punti di Steph Curry. Nico Mannion è rimasto seduto in panchina per tutta la partita. Sono, invece, dieci i minuti giocati da Nicolò Melli (4 punti e 4 rimbalzi) nella sconfitta dei New Orleans Pelicans contro gli Houston Rockets per 126-112.
Continua la crisi dei Dallas Mavericks, che subiscono la quinta sconfitta consecutiva, perdendo 111-105 contro i Phoenix Suns, nonostante i 29 punti di Luka Doncic. Dopo il lungo stop a causa di alcune positività al Covid-19 e per il rispetto del protocollo, i Memphis Grizzlies sono tornati a giocare e hanno vinto contro i San Antonio Spurs per 129-112.

I RISULTATI NBA (31 GENNAIO)

Charlotte Hornets – Milwaukee Bucks 126-114
Chicago Bulls – Portland Trail Blazers 122-123
Miami Heat – Sacramento Kings 105-104
New Orleans Pelicans – Houston Rockets 112-126
Boston Celtics – Los Angeles Lakers 95-96
San Antonio Spurs – Memphis Grizzlies 112-129
Dallas Mavericks – Phoenix Suns 105-111
Golden State Warriors – Detroit Pistons 118-91

LeBron ricorda Kobe: "Una leggenda. Aveva il DNA di Jordan"

NBA
Phoenix da record fa 18 di fila, Chicago vince a New York
03/12/2021 A 07:09
NBA
Suns devastanti: 16 vittorie di fila. Miami espugna Chicago
28/11/2021 A 07:38