I Milwaukee Bucks sono campioni NBA 2020-21. Battendo 105-98 i Phoenix Suns in gara 6, la squadra di Antetokounmpo, Middleton e Holiday riscrive la storia capovolgendo il pronostico della vigilia e chiudendo la serie sul 4-2 dopo avere rimontato dallo 0-2. Vogliono chiudere il discorso i Bucks e si capisce da un primo quarto dominato e chiuso sul 29-16 per i padroni di casa. Ma non molla Phoenix, che nel secondo quarto limita l’attacco di Milwaukee (solo 13 punti) e guidato in attacco da Chris Paul riapre tutti i giochi con un parziale di 31-13 che spezzerebbe le gambe a chiunque.

Antetokounmpo MVP delle Finals

NBA
Westbrook ai Lakers: Los Angeles ha il suo Big Three
IERI A 09:54
Ma non ai Bucks e, soprattutto, non a Giannis Antetokounmpo. Il greco segna 20 punti nel terzo quarto e riporta Milwaukee avanti. Provano i Suns a reagire a inizio ultimo periodo, ma i Bucks sono lanciatissimi, guidati dal miglior Giannis di sempre, che chiuderà con 50 punti (praticamente metà dei punti della sua squadra) con 16/25 al tiro e 14 rimbalzi, e non si guardano più indietro. Ai Suns non bastano i 26 punti di Chris Paul e pagano gli 8 su 22 dal campo di Devin Booker, in giornata decisamente no. Vincono, dunque, i Milwaukee Bucks, che superano i Phoenix Suns per 105-98 e si laureano campioni dell’NBA 2020-2021. Per i Bucks è il secondo titolo della storia e arriva esattamente dopo 50 anni dall’unico trionfo della loro storia nel 1971. Ed è il titolo di Giannis Antetokounmpo, eletto MVP delle Finals.

Gabriele Procida in esclusiva a Eurosport fra Nazionale, il Draft NBA e Cantù

NBA
Draft NBA, Cade Cunningham a Detroit come prima scelta
IERI A 08:41
NBA
NBA Draft 2021, Cunningham favorito per la prima scelta
29/07/2021 A 23:27