Nella notte di oggi si è disputata una partita valevole per le finali di conference dell’NBA 2020-2021. I Suns superano nuovamente Los Angeles e si portano sul 2-0 nella serie, ma soffrono fino all’ultimo secondo. Ecco come è andata.
Tutto in un’azione. L’ultima. La giocata mentre il cronometro sta inesorabilmente correndo verso lo zero. I Los Angeles Clippers sono avanti di un punto, sognano il pareggio nella serie, la vittoria in casa dei Suns per provare a ribaltare i pronostici. La palla è nelle mani di Jae Crowder quando mancano 0,9 secondi alla sirena. Passaggio in mezzo all’area, alto, altissimo. Su quel pallone si getta, volando, Deandre Ayton. 0,7 secondi alla sirena e Ayton afferra il pallone e con un alley-oop perfetto dà il canestro della vittoria a Phoenix.
NBA
La storia da film di Giannis: da Sepolia al titolo NBA
21/07/2021 A 10:17
Ci vorrà un minuto affinché gli arbitri decidano che è tutto buono, che il canestro è valido e il match, virtualmente, finito. Non riescono i Clippers a segnare in sette decimi e vedono Phoenix scappare via sul 2-0 nella finale di conference. Ai californiani non bastano i 26 punti di Paul George, che però ha sulla coscienza anche i due liberi sbagliati a 8 secondi dalla fine che avrebbero cambiato le sorti della partita.
Phoenix che, invece, vanno sul 2-0, con i Clippers che per la terza volta in questi playoff sono obbligati a inseguire partendo proprio da due sconfitte di handicap. Per i Suns una vittoria fondamentale in un match dove i padroni di casa hanno quasi sempre rincorso, e dove il miglior marcatore è stato Cameron Payne con 29 punti (e 9 assist), mentre ça va sans dire, proprio Deandre Ayrton è stato il numero uno dei rimbalzi, con 14.
Phoenix Suns – Los Angeles Clippers 104-103 (serie 2-0)

Westbrook: "Sono il miglior playmaker della lega"

NBA
MVP e campione, Giannis vince le sfide di Kobe Bryant
21/07/2021 A 08:48
NBA
Bucks campioni! Antetokounmpo abbatte i Suns in gara-6
21/07/2021 A 05:43