Due partite nella notte dei playoff NBA. Straordinaria impresa degli Atlanta Hawks di Danilo Gallinari, che vincono gara-7 in casa dei Philadelphia 76ers per 103-96 e si qualificano per la finale della Eastern Conference, che giocheranno contro i Milwaukee Bucks. Una partita tesissima e che ha visto gli ospiti allungare nel finale grazie anche alle giocate del giocatore italiano e dell’eroe a sorpresa Kevin Huerter, miglior marcatore dei suoi con 27 punti.
Partita combattuta e che non ha mai visto nessuna delle due squadre riuscire ad allungare in maniera significativa. Il primo strappo è stato dato da Atlanta nel finale di terzo quarto, ma poi subito ricucito da Embiid nei primi minuti dell’ultima frazione. Philadelphia ha avuto con Thybulle la tripla probabilmente spacca partita del +7, ma da quell’errore è nato il nuovo recupero di Atlanta, firmato da Gallinari e dal solito Huerter. Nel finale si gioca punto a punto, con Trae Young che infila una tripla clamorosa e poi con Huerter che trova il fallo di Thybulle e segna tre liberi fondamentali per il +4 a 50 secondi dalla fine. La giocata decisiva, però, è quella di Galllinari, che ruba palla ad Embiid e vola a schiacciare in solitaria, mandando i titoli di coda.
NBA
La storia da film di Giannis: da Sepolia al titolo NBA
21/07/2021 A 10:17
Il Gallo è grande protagonista con 17 punti, tutti arrivati in momenti decisivi. Atlanta riesce a vincere nonostante un Trae Young da 5/23 dal campo, ma comunque con 21 punti e 10 assist. Per Philadelphia è probabilmente la chiusura definitiva di un progetto (il famoso Trust The Process), che non ha mai portato a grossi risultati. Non bastano ai Sixers un Joel Embiid da 31 punti e 11 rimbalzi ed un Tobias Harris da 24 punti e 14 rimbalzi, ma nel mirino della critica ci sono i soli 5 punti di Ben Simmons (anche 13 assist) con appena 4 conclusioni dal campo.
Finale della Eastern Conference che comincerà tra qualche giorno ed invece è iniziata quella della Western con il successo in gara-1 dei Phoenix Suns sui Los Angeles Clippers per 120-114. Serata indimenticabile per Devin Booker, autore di una pazzesca tripla doppia da 40 punti, 13 rimbazi ed 11 assist. Un successo pesante per i Suns, anche perchè arrivato senza Chris Paul, che è entrato nel protocollo anti Covid-19.
Match bellissimo e caratterizzato dal duello tra Booker e Paul Geoger, con la star dei Clippers che alla fine chiuderà con 34 punti. La parità ha quasi sempre regnato e l’equilibrio è stato spezzato solamente nei minuti finali da alcune giocate su entrambi i lati del campo di Mikal Bridges. Nel finale i Clippers si sono poi riportati anche sul -2, ma prima il canestro di Booker e poi la tripla sbagliata di Batum hanno fatto calare il sipario sul match.
Detto della partita incredibile di Devin Booker, i Phoenix Suns hanno avuto un Deandre Ayton da 20 punti e 9 rimbalzi ed un positivissimo, soprattutto nell’ultimo quarto, Mikal Bridges da 14 punti. Ai Clippers, oltre a George, non sono bastati i 24 puti di Reggie Jackson.

-91 a Tokyo 2020: le migliori schiacciate di LeBron James alle Olimpiadi

NBA
MVP e campione, Giannis vince le sfide di Kobe Bryant
21/07/2021 A 08:48
NBA
Bucks campioni! Antetokounmpo abbatte i Suns in gara-6
21/07/2021 A 05:43