Otto partite, tanto da raccontare e una notte NBA che ha anche un bel retrogusto in chiave italiana. Sono accadute davvero tante cose tra i parquet d’America, nei giorni in cui l’attenzione in tema di basket dall’altra parte dell’Oceano si divide letteralmente in due, ma dalla lega professionistica americana non si stacca mai.
La bella notizia, sul fronte tricolore, è che Rick Carlisle lancia Nicolò Melli in quintetto: un grande segnale di fiducia, che lui ripaga con 10 punti e 8 rimbalzi nella vittoria dei Dallas Mavericks (27-21) in casa dei Washington Wizards (17-31) per 87-109. Ci sono anche i 26 di Luka Doncic, i 19 di Jalen Brunson e la doppia doppia di Boban Marjanovic, mentre dall’altra parte non bastano i 26 e 14 rimbalzi di Russell Westbrook. Nella lotta playoff non perdono un colpo nemmeno i Portland Trail Blazers (30-19), che travolgono gli Oklahoma City Thunder (20-29) per 133-85, con otto uomini in doppia cifra e CJ McCollum a quota 20.
NBA
Buzzer Beater di Bam, Randle batte Zion; Atlanta ok
UN GIORNO FA
Fragoroso anche il successo degli Utah Jazz (38-11), i leader della Western Conference, sugli Orlando Magic (17-32): 137-91, con Donovan Mitchell a quota 22 e Bojan Bogdanovic e Joe Ingles a 17. rispondono presente anche i New York Knicks (25-25), che si liberano dei Detroit Pistons (14-35) per 81-125, facendo leva sui 29 di Julius Randle e sui 22 di Reggie Bullock.
Tra le big, continua la marcia dei Philadelphia 76ers (122-113), che ritrovano Joel Embiid e battono 122-113 i Minnesota Timberwolves (12-38). A questi ultimi non basta un grande Karl-Anthony Towns da 39 punti e 14 rimbalzi, poiché Tobias Harris con 32 e proprio Embiid con 24 si rivelano decisivi. Rischiano tantissimo, ma passano, i Milwaukee Bucks (32-17) sul parquet dei Sacramento Kings (22-28): il finale è 128-129 (anche se il rischio di tripla del sorpasso conclusivo non c’è). In una notte senza Giannis Antetokounmpo, a farne le veci sono Jrue Holiday (33 e 11 assist), Brook Lopez (26) e Bobby Portis (18), ma anche i 12 e 14 rimbalzi di Donte DiVincenzo; dall’altra parte 27 di De’Aaron Fox e Terence Davis.
Finisce all’overtime, con la vittoria degli Indiana Pacers (22-26) un gran match contro i San Antonio Spurs (24-23). Il 133-139 parla di entrambe le squadre che gettano vantaggi importanti, prima del supplementare favorevole agli ospiti e ai 26 punti di Caris LeVert, oltre che ai 18 a testa del trio Myles Turner-Aaron Holiday-TJ McConnell. Inutili dall’altra parte i 25 di DeMar DeRozan. I Miami Heat (26-24), infine, con 18 di Bam Adebayo (11 rimbalzi) e Duncan Robinson battono per 115-101 i Cleveland Cavaliers (17-32).

I RISULTATI DELLA NOTTE NBA

Washington Wizards-Dallas Mavericks 89-107
Miami Heat-Cleveland Cavaliers 115-101
Detroit Pistons-New York Knicks 81-125
Philadelphia 76ers-Minnesota Timberwolves 122-113
San Antonio Spurs-Indiana Pacers 133-139 dts
Utah Jazz-Orlando Magic 137-91
Portland Trail Blazers-Oklahoma City Thunder 133-85
Sacramento Kings-Milwaukee Bucks 128-129

LeBron James: "Diventerò proprietario di una franchigia NBA"

NBA
Steph Curry è irreale: canestro impossibile (più fallo subito)
IERI A 09:26
NBA
I Lakers battono i Jazz, sconfitte Milwaukee e Phoenix
IERI A 06:36