Per il 20esimo anno consecutivo, i general manager delle 30 squadre NBA sono chiamati dalla Lega ad esprimere i propri pronostici in vista della stagione che sta per iniziare. Lo chiamano "GM Survey", appunto una serie di domande a cui i dirigenti rispondono in forma anonima per testare un po' le sensazioni che precedono il via della regular season 2021-22: ovviamente si parte da chi vincerà il titolo, chi giocherà le Finals, chi sarà la squadra sorpresa e chi si è mosso meglio sul mercato, e poi ci si sposta sui singoli, l'MVP, il miglior allenatore, il miglior rookie. Ecco i voti dei general manager alle domande più importanti del sondaggione.

Quale squadrà vincerà le NBA Finals 2022?

  • 1. Brooklyn Nets — 72%
  • 2. Los Angeles Lakers – 17%
  • 3. Milwaukee Bucks – 10%
  • > 2020-21: L.A. Lakers – 81%
NBA
Anche Embiid scarica Simmons: quale futuro per Ben e per i 76ers?
01/10/2021 A 09:44
Quasi un plebiscito per i Brooklyn Nets di Steve Nash col trio Durant, Harden e Irving (sempre che quest'ultimo riesca a giocare, in mancanza della vaccinazione anti Covid...): sono loro i favoriti al titolo in una finale contro i Los Angeles Lakers di LeBron James e Anthony Davis, che in estate hanno aggiunto, tra gli altri, Russell Westbrook e Carmelo Anthony. Snobbati i Phoenix Suns e anche i campioni in carica dei Milwaukee Bucks.

Chi vincerà il premio di MVP 2022?

  • 1. Kevin Durant, Brooklyn – 37%
  • 2. Luka Doncic, Dallas – 33%
  • 3. Giannis Antetokounmpo, Milwaukee – 13%
  • 4. Joel Embiid, Philadelphia – 7%
  • James Harden, Brooklyn – 7%
  • 6. Stephen Curry, Golden State – 3%
  • > 2020-21: Giannis Antetokounmpo – 32%
Dopo l'ottima stagione scorsa, la prima al rientro dall'infortunio al tendine d'Achille, e la grande estate con la vittoria dell'oro olimpico a Tokyo, ci si attende che Kevin Durant sia l'autentico trascinatore dei Nets e venga dunque eletto MVP. Per i GM sarà un duello con Luka Doncic dei Dallas Mavericks, lui pure straripante a Tokyo con la Slovenia che ha chiuso quarta.

Chi ha fatto le migliori mosse durante la offseason?

  • 1. Miami Heat – 47%
  • 2. Los Angeles Lakers – 17%
  • 3. Brooklyn Nets – 7%
  • Houston Rockets – 7%
  • Washington Wizards – 7%
  • > 2020-21: L.A. Lakers – 37%

Quale nuovo giocatore avrà il maggiore impatto?

  • 1. Kyle Lowry, Miami – 77%
  • 2. Russell Westbrook, L.A. Lakers – 17%
  • > 2020-21: Chris Paul – 44%
Quasi la metà dei dirigenti è convinta che i Miami Heat, ancor più dei Los Angeles Lakers, dei Brooklyn Nets e dei Chicago Bulls, siano la squadra che si è mossa meglio in estate sul mercato: addirittura l'arrivo di Kyle Lowry dai Toronto Raptos, proprio agli Heat, viene vista come la mossa che più di tutte avrà il maggiore impatto. L'ex leader dei Raptors, assieme a PJ Tucker e a Markieff Morris, potrebbe aiutare gli Heat a dare di nuovo l'assalto al titolo dopo le Finals perse nel 2020.

Quale squadra avrà il maggior miglioramento nel 2021-22?

  • 1. Chicago Bulls – 27%
  • 2. Golden State Warriors – 13%
  • Los Angeles Lakers – 13%
  • 3. Charlotte Hornets – 10%
  • 4. New Orleans Pelicans – 7%
  • Toronto Raptors – 7%
Sono invece i Chicago Bulls la squadra che più di tutte avrà il miglior salto in avanti rispetto all'anno precedente: gli arrivi di Lonzo Ball e DeMar DeRozan, più Alex Caruso, uniti ai già presenti Zach LaVine e Nik Vucevic, potrebbero rilanciare i Tori verso un posto ai playoff. C'è grande hype attorno alla franchigia della "Windy City" dopo annate di vera e propria mediocrità.

Chi sarà il Rookie of the Year 2021-22?

  • 1. Jalen Green, Houston – 47%
  • 2. Cade Cunningham, Detroit – 40%
  • 3. Jalen Suggs, Orlando – 7%
  • > 2020-21: LaMelo Ball – 39%
Dopo aver apprezzato la prima stagione di LaMelo Ball, giusto rookie of the year nel 2020-21, ora è il momento di buttarsi sulle nuove matricole che si affacciano alla NBA: per il titolo di ROY 2021-22 i GM pensano sia un duello tra i primi due giocatori scelti all'ultimo Draft ovvero Cade Cunningham dei Pistons, playmaker da Oklahoma State, e Jalen Green, esterno dei Rockets e reduce da un anno con gli Ignite in G-League dopo essere stato un vero fenomeno al liceo.

Chi è il miglior giocatore non americano nella NBA?

  • 1. Giannis Antetokounmpo, Milwaukee – 60%
  • 2. Luka Doncic, Dallas – 27%
  • 3. Nikola Jokic, Denver – 13%
  • > 2020-21: Giannis Antetokounmpo – 68%
Nonostante la crescita impetuosa di Luka Doncic, e la stagione super di Nikola Jokic che gli è valso il premio di MVP nel 2020-21, per i 30 general manager il miglior giocatore non americano resta Giannis Antetokounmpo. Il "Greek Freak", con il titolo vinto con i Milwaukee Bucks da MVP delle Finals mettendo assieme numeri leggendari, ha rafforzato ancora di più il suo status di stella assoluta, a prescindere dal passaporto.

Assist, stoppate, triple: le magie di Doncic a Tokyo 2020

Chi è il miglior allenatore in NBA?

  • 1. Erik Spoelstra, Miami – 55%
  • 2. Monty Williams, Phoenix – 17%
  • 3. Quin Snyder, Utah – 14%
  • 4. Gregg Popovich, San Antonio – 10%
  • 5. Mike Budenholzer, Milwaukee – 3%
  • > 2020-21: Erik Spoelstra – 46%

Quale degli allenatori che si sono appena insediati avrà il maggiore impatto sulla nuova squadra?

  • 1. Rick Carlisle, Indiana – 64%
  • 2. Ime Udoka, Boston – 14%
  • 3. Jason Kidd, Dallas – 11%
  • > 2020-21: Steve Nash – 28%
Pochi dubbi anche quando si parla di allenatori: oltre la metà dei dirigenti intervistati crede che Erik Spoelstra dei Miami Heat sia il miglior coach in NBA. Meglio di Gregg Popovich, meglio di Monty Williams, meglio di chiunque altro: un'investitura importante per un allenatore che non sempre ha le attenzioni e i riflettori che meriterebbe. Ancora più forte il pensiero riguardo i coach che hanno cambiato panchina: Rick Carlisle è un veterano e in tanti sono convinti che il suo ritorno a Indiana sarà un manna dal cielo per i Pacers.

Qual'è il giocatore a cui vorreste dare il pallone con la gara in bilico?

  • 1. Kevin Durant, Brooklyn – 41%
  • 2. Stephen Curry, Golden State – 24%
  • 3. Damian Lillard, Portland – 17%
  • 4. Luka Doncic, Dallas – 7%
  • Nikola Jokic, Denver – 7%
  • 6. Kyrie Irving, Brooklyn – 3%
  • > 2020-21: Damian Lillard – 32%
Non è una coincidenza: il miglior giocatore NBA è anche quello a cui i general manager affiderebbero il pallone con la gara "sul filo", nel momento decisivo, ovvero Kevin Durant. La stella dei Nets viene preferito ad altri due "killer" come Stephen Curry e Damian Lillard, dietro di loro poi viene Luka Doncic. Fa specie che non ci siano menzioni per LeBron James che è sì nella fase finale della carriera, però resta sempre il Re e lo ha fatto vedere anche lo scorso anno al Play-In nella gara tra Lakers e Warriors.

NBA2K22, Marco Belinelli: "Popovich un papà. E la telefonata con Jordan..."

NBA
NBA: Irving, Beal e quel 10% di giocatori non vaccinati
30/09/2021 A 13:21
NBA
Simmons via dall'allenamento, Embiid: "Non siamo babysitter"
3 ORE FA