Udonis Haslem allontana il momento dell'addio al basket giocato per un'altra stagione. Il veterano dei Miami Heat, fresco di 42esimo compleanno festeggiato due mesi fa, ha prolungato il suo rapporto con la franchigia della Florida per un'altra stagione, la sua ventesima consecutiva. Il traguardo di 20 o più annate con la stessa squadra è condiviso soltanto con Kobe Bryant (20 con i Los Angeles Lakers) e Dirk Nowitkzki (21 con i Dallas Mavericks) nell'intera storia della NBA. Alle spalle ci sono John Stockton (19 con gli Utah Jazz) e Tim Duncan (19 con i San Antonio Spurs).
Haslem ha cominciato la sua avventura con gli Heat nel 2003-04, dopo essere passato inosservato al draft del 2002 e aver debuttato da professionista in Francia, a Chalon. Con Miami ha vinto tre titoli: il primo nel 2006, al fianco di Dwyane Wade e Shaquille O'Neal, battendo in finale proprio la Dallas di Dirk Nowitzki, mentre i due successivi risalgono all'epoca dei Big-Three, nel 2012 e 2013. Nella scorsa stagione ha disputato 13 partite (2.5 punti e 1.9 rimbalzi di media), fungendo soprattutto da figura di riferimento nello spogliatoio di coach Erik Spoelstra, un ruolo che ha ormai imbracciato negli ultimi 6 campionati. Lo scorso anno ha perso il padre, Johnnie Haslem, cui era molto legato.
NBA
Heat-Celtics e Warriors-Mavericks: chi andrà alle Finals?
17/05/2022 ALLE 08:25
"Ho deciso di continuare a giocare, tenendo fede a quanto avevo detto a mio papà - ha dichiarato Haslem -. Sarà il mio ventesimo anno. Finirò la carriera nel luogo in cui ho iniziato. Ho scelto di continuare perché so che mio padre sarebbe stato d'accordo con me. Non sarà un anno come gli altri. Non sarà facile. Ma il mio obiettivo resta sempre lo stesso. Vincere il titolo. Voglio uscire a testa alta".
NBA
La preview del secondo turno: Suns e Celtics favorite
30/04/2022 ALLE 20:15
NBA
La preview del primo turno Playoff: spicca Celtics-Nets
16/04/2022 ALLE 08:53