Sono ufficialmente iniziate le grandi manovre in vista del Draft NBA 2022, in programma nella notte italiana fra giovedì 23 e venerdì 24 giugno. Gli Houston Rockets infatti hanno ceduto ai Dallas Mavericks il talentuoso lungo Christian Wood in cambio di un pacchetto che comprende il gigante serbo Boban Marjanovic, l'esterno Sterling Brown, la guardia Trey Burke, il lungo Marquese Chriss e la scelta numero 26 di questo Draft. Una mossa che in tanti vedono in vista del Draft dove Houston ha la numero 3 assoluta e vorrebbe chiamare un lungo, con ogni probabilità Paolo Banchero, il gioiello di origini italiane ammirato nell'ultima stagione a Duke.
Ai Mavericks Wood fa comodo perchè è un lungo con ottime doti tecniche e atletiche, e con un contratto molto favorevole, da 14 milioni di dollari, ma in scadenza, che andrà rinegoziato nell'estate 2023 a cifre ben più alte. Ai Rockets arrivano quattro giocatori che molto probabilmente verranno tagliati, però Houston ha una scelta in più da spendere al Draft e soprattutto libera minuti da dare al talentuoso centro turco Alperen Sengun, scelto lo scorso anno, e soprattutto al giocatore che chiameranno quest'anno con la 3 assoluta.
NBA
I Magic vincono la 1 del Draft: chiameranno Paolo Banchero?
18/05/2022 A 09:10
Avendo già un nucleo giovane basato appunto su Sengun e sulle guardie esplosive Jalen Green e Kevin Porter Jr., i Rockets vorrebbero investire su chi rimane tra Banchero e Chet Holmgren, il clamoroso "unicorno" da Gonzaga, e iniziare il vero e proprio processo di ricostruzione dopo gli anni da contender con James Harden.

Paolo Banchero, l'azzurro che ha conquistato il college basket

NBA
Banchero si dichiara per il Draft: "L'NBA è il mio sogno"
20/04/2022 A 22:13
NBA
Jokic rinnova coi Nuggets per 270 milioni. Le firme dei free agent
3 ORE FA