Non una sorpresa, certo, ma quando c'è di mezzo LeBron James, tutto fa notizia. Infatti, come rilanciato da ESPN e The Athletic, il Re ha firmato il rinnovo contrattuale coi Los Angeles Lakers, un biennale da 97 milioni di dollari complessivi fino al 2025. Il nativo di Akron, 38 anni il prossimo 30 dicembre, proseguirà a vestire la maglia gialloviola di Los Angeles, la città che è diventata la sua base, sportiva e imprenditoriale: l'accordo è come sempre di un anno con opzione per il secondo, ma si allinea a quello dell'altra superstar Anthony Davis, anche lui sotto contratto fino al 2025. Secondo ESPN, con determinati bonus e con un possibile incremento del salary cap, LeBron James potrebbe arrivare ad incassare fino a 111 milioni. Di sicuro il Re, con questo rinnovo, diventa il giocatore più pagato della storia in NBA con 532 milioni di dollari complessivi: superato Kevin Durant, fermo a 508 milionicon l'ultimo accordo firmato coi Brooklyn Nets.
L'estensione di contratto coi Lakers arriva a meno di due mesi dal via della regular season 2022-23, l'ultima dell'attuale contratto in cui incasserà poco più di 44 milioni di dollari: pochi dubbi che sarebbe diventato free agent la prossima estate e che avrebbe cambiato aria, nonostante qualche tiepido rumors su un possibile ritorno a Cleveland. A meno di sorprese, James vestirà fino al termine della propria carriera la maglia gialloviola dei Lakers, anche perchè Los Angeles è a tutti gli effetti una base, per la famiglia e per gli interessi che ha fuori dal campo tra musica, cinema e tutto il resto.
NBA
Il programma di Natale: spicca Mavs-Lakers, Doncic contro LeBron
15/08/2022 ALLE 09:43
Il Re, che coi Lakers ha vinto il titolo nel 2020 nella bolla di Orlando, punterà a riscattare la brutta stagione scorsa in cui i gialloviola hanno mancato i playoff: non sarà semplice anche perchè la squadra è al momento di fatto la stessa, con lui, Davis e Westbrook come cardini, e l'unica novità nell'allenatore Darvin Ham. Per le regole NBA, LeBron James ha potuto firmare soltanto per 2 anni visto che non sono permessi accordi più lunghi per giocatori da 38 anni in sù. Al momento resta comunque realistica la possibilità che l'ex di Cleveland e Miami giochi in NBA col figlio maggiore Bronny che al momento è all'ultimo anno di liceo a Sierra Canyon, l'anno prossimo sarà al college (Oregon, UCLA, Michigan e Ohio State in prima linea per ingaggiarlo) mentre dal 2024-25 sarà eleggibile per giocare tra i professionisti.

LeBron: "Ho promesso a Magic che torneremo Campioni"

NBA
Il 18 ottobre apre Warriors-Lakers, poi GSW-Memphis a Natale
14/08/2022 ALLE 08:53
NBA
LeBron: "Essere al livello di Kareem è una cosa straordinaria"
27/09/2022 ALLE 10:05