Uno degli ultimi giocatori "di peso" del mercato dei free agent NBA trova sistemazione, o meglio, resta dove è. Infatti, un po' a sorpresa, DeAndre Ayton rimane ai Phoenix Suns: la franchigia dell'Arizona ha infatti deciso di pareggiare la proposta monstre degli Indiana Pacers da 133 milioni di dollari complessivi per 4 anni e di tenere quindi con sè il centro originario delle Bahamas, prima scelta assoluta del Draft 2018, quello di Luka Doncic.
Una mossa sorprendente, non tanto per il valore del giocatore che rimane importante, ma perchè in tutto l'anno i Suns non si erano mai seduti ad un tavolo con Ayton e il suo entourage per lavorare al rinnovo, e perchè nel corso della stagione i rapporti all'interno dello spogliatoio tra DeAndre, spesso svogliato, e il coaching staff parevano arrivati ai minimi termini (seduto per tutto il secondo tempo di gara 7 di playoff con Dallas, serie persa 4-3, ndr). Phoenix aveva 48 ore per pareggiare la proposta dei Pacers, l'unica franchigia che da tempo aveva dimostrato interesse per Ayton e la volontà di metterlo al centro del progetto di ricostruzione assieme a Tyrese Haliburton, e invece secondo ESPN è arrivata subito la contromossa dei Suns.
NBA
Entrate record per la NBA: superati i 10 miliardi di dollari
13/07/2022 ALLE 21:12
Secondo la ricostruzione di Adrian Wojnarowski, i Suns non avevano interesse ad imbastire un sign&trade con Indiana che coinvolgesse Ayton e magari Myles Turner, centro dei Pacers che sarebbe arrivato come contropartita, ma è anche vero che una volta firmata la proposta dei Pacers, Ayton usciva di fatto dal mercato perchè non poteva essere più scambiato. A quel punto i Suns hanno scelto il "male minore" e di tenere con sè un giocatore comunque di valore e col quale sono arrivati fino alle Finals 2021.
L'effetto domino di questa conferma di Ayton è che sostanzialmente Phoenix esce, a meno di colpi di scena, dalla corsa per arrivare a Kevin Durant visto che DeAndre non può essere scambiato fino al 15 gennaio e lui stesso ha diritto di veto su un'eventuale trade per tutta la stagione. KD, sempre sotto contratto coi Nets, aveva messo Phoenix in cima alla lista delle sue possibili destinazioni ma uno scambio prevedeva per forze di cose la presenza di Ayton, che ora non è più cedibile.

Danilo Gallinari coach a Basketball Without Borders a Milano

Basket
Gallinari: "Celtics? Si avvera un sogno. Ora il titolo NBA"
12/07/2022 ALLE 16:58
NBA
Lillard-Blazers da 120 milioni, Harden-76ers con lo sconto
09/07/2022 ALLE 13:19