Archiviata la regular season 2021-22 che ha emesso tutti i suoi verdetti, ora la NBA entra nel vivo con i playoff. Dopo una maratona di 82 partite e gli spareggi del torneo Play-In, sabato 16 aprile scatta la volata verso le NBA Finals per aggiudicarsi il titolo di campione nel 75esima anniversario della nascita della lega professionistica americana oggi guidata dal commisioner Adam Silver. Ogni notte sarà ancora più intensa, più viva, più spettacolare, con giocate, record, protagonisti e curiosità, dentro e fuori il parquet, 16 squadre alla caccia dell'anello che nel 2021 è andato ai Milwaukee Bucks. Ecco quindi qui riassunti le 5 storie più stuzzicanti e particolari della notte nei playoff NBA.

Tutte le news sul basket NBA | NBA 2021-2022 calendario & risultati |

Il protagonista

Ha chiuso terzo nella corsa al premio di MVP, ma non ci sono dubbi che al momento Giannis Antetokounmpo sia per distacco il miglior giocatore sul pianeta. Trascina i Bucks al successo in gara 5 a Boston da -14 nel quarto periodo con 40 punti a referto, 16/27 al tiro (miglior partita della serie per percentuale dal campo), 11 rimbalzi, tre assist, e piazza la sesta gara da 40+10 in post season, al pari di LeBron James, Shaq O'Neal, Hakeem Olajuwon e Kareem Abdul-Jabbar. Dominante!
NBA
Milwaukee batte Boston e fa 3-2, Memphis travolge Golden State
12/05/2022 A 06:32

Il momento decisivo

Due giocate determinanti nello spazio di pochi secondi, entrambe in difesa per Jrue Holiday. La guardia dei Bucks prima stoppa Smart e poi ruba palla sul +3 Milwaukee sigillando un successo pesantissimo in gara 5 in trasferta per il 3-2 nella serie.

La statistica

Oltre due anni ai box sarebbero un macigno per chiunque e inevitabilmente Klay Thompson non poteva essere subito quello del 2019. Però in questi playoff la guardia dei Warriors sta faticando enormemente: sta tirando col 29% nella serie coi Grizzlies e in gara 5 ha totalizzato un -45 di plus/minus, il peggiore negli ultimi 25 anni assieme ad Andre Drummond coi Pistons contro i Bucks nel 2019.

La sorpresa

Dopo le due sconfitte a San Francisco, ci si aspettava una reazione dei Grizzlies in casa in gara 5, anche senza Ja Morant. Soprattutto non ci si attendeva un crollo, anzi, una "non partecipazione" dei Warriors alla partita. I Grizzlies vincono con uno scarto di 39 punti ma durante il match toccano anche il +55, il secodo differenziale degli ultimi 25 anni dopo il +58 dei Nuggets nel 2009.

La curiosità dentro o fuori dal campo

Chi Nikola Jokic sia un personaggio unico, lo abbiamo capito. Era però impensabile che la stella dei Denver Nuggets ricevesse il premio di MVP NBA, il secondo di fila, direttamente a casa sua in Serbia, mentre era impegnato nel maneggio con i suoi cavalli a Sombor.

I RISULTATI DELLA NOTTE-IL RECAP
NBA
Playoff, Play-In, Lotteria: i verdetti della stagione 2021-22
11/04/2022 A 13:54
NBA
L'NBA torna in Europa: Bulls-Pistons a Parigi nel 2023
10 ORE FA