Archiviata la regular season 2021-22 che ha emesso tutti i suoi verdetti, ora la NBA entra nel vivo con i playoff. Dopo una maratona di 82 partite e gli spareggi del torneo Play-In, sabato 16 aprile scatta la volata verso le NBA Finals per aggiudicarsi il titolo di campione nel 75esima anniversario della nascita della lega professionistica americana oggi guidata dal commisioner Adam Silver. Ogni notte sarà ancora più intensa, più viva, più spettacolare, con giocate, record, protagonisti e curiosità, dentro e fuori il parquet, 16 squadre alla caccia dell'anello che nel 2021 è andato ai Milwaukee Bucks. Ecco quindi qui riassunti le 5 storie più stuzzicanti e particolari della notte nei playoff NBA.

Tutte le news sul basket NBA | NBA 2021-2022 calendario & risultati |

Il protagonista

Ennesima prova da dominatore assoluto di Giannis Antetokounmpo che guida i Bucks al successo in gara 3 coi Celtics che vale il 2-1 nella serie. Sfiora la tripla doppia - 42 punti, 12 rimbalzi e 8 assist - e con Holiday firma i due canestri determinanti.
NBA
Antetokounmpo conduce Milwaukee sul 2-1, bene i Warriors
08/05/2022 A 06:50

Il momento decisivo

Finale incandescente a Milwaukee con anche polemiche dei Celtics contro gli arbitri. Sul -3 Smart riceve e va per tirare, subisce fallo ma per gli arbitri, a sorpresa, non è su azione di tiro: quindi due liberi e non tre. Segnato il primo, sbagliato il secondo, lotta a rimbalzo e canestro di Horford ma oltre la sirena. "Non possono negare che stava per tirare. E' stata una pessima decisione", il commento di coach Udoka.

La statistica

Record di precocità per Jonathan Kuminga: il rookie di origini congolesi di Golden State è il più giovane a partire in quintetto in una gara di playoff dal 1971, a 19 anni e 213 giorni. E i suoi 18 punti finali sono il massimo da Carmelo Anthony nel 2004.

La sorpresa

Fa rumore, in negativo, la prova di Jayson Tatum, totalmente nullo per Boston in gara 3. Appena 10 punti con 4 su 19 al tiro e 0 su 6 da tre per la superstar dei Celtics: da sottolineare la prova difensiva di Wes Matthews, contro il quale Tatum chiude con 0 su 10 dal campo.

La curiosità dentro o fuori dal campo

Polemiche a Milwaukee, polemiche anche a San Francisco per il gesto di Jordan Poole che potrebbe aver causato un infortunio al ginocchio destro a Ja Morant. In una serie sporca e dura (espulsioni di Green e Brooks in gara 1 e 2, ndr), i Grizzlies si sono imbufaliti per questo intervento, come detto da coach Jenkins: "Stava recuperando il pallone e Jordan Poole si è aggrappato al suo ginocchio tirandogli una specie di strattone". Lo stesso Poole ha detto: "Stavo cercando di prendere il pallone. È chiaro che io non voglia vedere nessuno farsi male: non sono quel tipo di giocatore". Ora resta solo da sperare che Morant non si sia fatto nulla, e capire cosa deciderà l'NBA.

I RISULTATI DELLA NOTTE-IL RECAP
NBA
Playoff, Play-In, Lotteria: i verdetti della stagione 2021-22
11/04/2022 A 13:54
NBA
Tatum, Butler e le altre storie della notte Playoff
18 ORE FA