Sono dieci le partite di una notte NBA che potrebbe aver messo la parola fine sulla stagione dei Los Angeles Lakers. LeBron e compagni erano attesi dallo scontro diretto con i New Orleans Pelicans ed è arrivata la quarta sconfitta consecutiva per la squadra di coach Vogel.
Vincono i Pelicans 114-111 alla Crypto.com Arena e fanno un balzo decisivo nel Play-In, mentre per i Lakers ora la situazione si fa quasi disperata. Decidono in un finale palpitante i 32 di CJ McCollum ed i 29 di Brandon Ingram, mentre a Los Angeles non bastano i rientri di LeBron James (38) ed Anthony Davis (23 e 12 rimbalzi).
NBA
Looney, la rimonta Warriors e le altre storie della notte Playoff
4 ORE FA
I Lakers sono ora all’undicesimo posto (31-46) e vedono allontanarsi anche i San Antonio Spurs (32-45), che hanno superato agevolmente i Portland Trail Blazers per 130-111 grazie ad un secondo quarto da 43-20. Senza Dejounte Murray decidono i 22 di Devin Vassell.
Era anche la serata della sfida tra le prime due della Western Conference, Phoenix e Memphis. I Grizzlies portano la loro striscia positiva a sette vittorie consecutive, superando i Suns per 122-114 nonostante le assenze di Ja Morant, Jaren Jackson Jr, Steven Adams e Desmond Bane, praticamente quasi tutto il quintetto titolare. Dillon Brooks è il protagonista con 30, mentre a Phoenix non basta Devin Booker da 41.
Continua la bagarre in vetta alla Eastern Conference, dove nulla è ancora deciso. Milwaukee decide di tenere fuori tutti i suoi migliori giocatori e crolla in casa contro i Los Angeles Clippers, anche loro privi di Paul George e degli altri titolari, per 153-119 con Robert Covington da 43.
Miami ringrazia del ko e resta prima, ma ai Bucks si avvicinano i Boston Celtics, vittoriosi contro gli Indiana Pacers per 128-123 con la coppia Jaylen Brown (32) e Jayson Tatum (31) sugli scudi. Nikola Jokic da 38, 19 rimbalzi e 8 assist non basta ai Denver Nuggets, che vengono sconfitti dai Minnesota Timberwolves per 136-130. Gli ospiti sono trascinati dai 32 di Karl-Anthony Towns e soprattutto ottengono una vittoria che li avvicina a Denver nella corsa al sesto posto, l’ultimo utile per evitare di giocare il Play-In.
Vittoria importante per i Toronto Raptors, che mettono quasi al sicuro almeno la sesta posizione, battendo gli Orlando Magic, sempre più ultimi ad Est, per 102-89 portando tutto il quintetto titolare in doppia cifra. Nella partita da ex di Kristaps Porzingis (24) i Washinton Wizards vincono nettamente contro i Dallas Mavericks per 135-103 grazie anche ai 35 di Kentavious Caldwell-Pope, mentre per Dallas il migliore è ovviamente Luka Doncic con 36.
Chiudiamo questo recap della notte NBA con le vittorie dei Detroit Pistons (110-101 con gli Oklahoma City Thunder, 26 per Killian Hayes) e dei Sacramento Kings sugli Houston Rockets (122-117, 25 di Harrison Barnes).

I RISULTATI DELLA NOTTE

Orlando Magic – Toronto Raptors 89-102
Washington Wizards – Dallas Mavericks 135-105
Boston Celtics – Indiana Pacers 128-123
Houston Rockets – Sacramento Kings 117-122
Memphis Grizzlies – Phoenix Suns 122-114
Milwaukee Bucks – Los Angeles Clippers 119-153
Oklahoma City Thunder – Detroit Pistons 101-110
San Antonio Spurs – Portland Trail Blazers 130-111
Denver Nuggers – Minnesota Timberwolves 130-136
Los Angeles Lakers – New Orleans Pelicans 111-114

Giannis-show, strana "barzelletta del papà" in conferenza

NBA
Dallas si illude per un tempo, poi Golden State vola
6 ORE FA
NBA
Tatum, Butler e le altre storie della notte Playoff
IERI A 08:27