Nove partite si sono giocate nella notte NBA.Diversi i confronti interessanti, con la presenza anche di non meno di tre supplementari e di un continuo ridefinirsi tanto per quel che riguarda le contese nelle parti alte delle Conference quanto per ciò che concerne le zone play-in.
In termini di supplementari, ce ne sono due tra Washington Wizards (27-32) e San Antonio Spurs (24-36), con gli ospiti a uscire vittoriosi per 153-157. Sono in sei, tra gli uomini di Gregg Popovich, ad andare in doppia cifra, con tripla doppia di Dejounte Murray che fa segnare 31 punti, 13 rimbalzi e 14 stoppate; dall’altra parte non bastano i 36 di Kyle Kuzma. Finisce all’overtime (uno) anche Indiana Pacers (20-41)-Oklahoma City Thunder (19-41), con successo di questi ultimi per 125-129 grazie a 36 punti di Shai Gilgeous-Alexander, contro i 29 di Buddy Hield.
NBA
Tatum, Butler e le altre storie della notte Playoff
15 ORE FA
I Miami Heat (39-21) si tengono stretta la leadership a Est superando i New York Knicks (25-35) per 100-105, il tutto nonostante una notte magica di RJ Barrett che scrive 46 alla voce punti sul tabellino. Per i vincitori ne bastano 25 dalla panchina di Tyler Herro, 23 di Jimmy Butler e 16 con 16 rimbalzi di Bam Adebayo. Restano a contatto i Philadelphia 76ers (36-23), che dispongono fin troppo facilmente dei Minnesota Timberwolves (32-29): 102-133 il punteggio finale con le doppie doppie di Joel Embiid (34 e 10) e James Harden (27 e 12 assist). Per i padroni di casa 25 di Karl-Anthony Towns.
Non finisce bene invece la serata dei primi a Ovest, i Phoenix Suns (49-11), che cedono il passo ai New Orleans Pelicans (24-36) per 102-117. Decisivi i 32 punti di CJ McCollum, i 28 di Brandon Ingram e i 18 con 17 rimbalzi di Jonas Valanciunas. Per i Suns 30 di Devin Booker. Ma è anche il giorno del derby di Los Angeles, con i Lakers (27-32) sconfitti nel finale dai Clippers (31-31) pur con 21 di LeBron James, 14 con 16 rimbalzi di Dwight Howard e 18 di Carmelo Anthony dalla panchina. I Clippers, proprio tra chi non è partito in quintetto base, trova ottime risorse: quattro uomini in doppia cifra, tra cui Luke Kennard a 18 punti che più di tutti offre man forte a un Terance Mann da 19 e 10 rimbalzi.
Vincono invece gli Utah Jazz (37-22) nei confronti dei Dallas Mavericks (35-25): nel 114-109 ci sono 33 punti di Donovan Mitchell contro i 23 e 11 assist di Luka Doncic, i 22 di Dwight Powell e i 20 dalla panchina di Spencer Dinwiddie. Successo per gli Charlotte Hornets (30-31) sui Toronto Raptors (32-26) per 125-93, in virtù dei sei uomini in doppia cifra con Terry Rozier e Kelly Oubre a quota 23 punti contro i 28 di uno Scottie Barnes solo sull’isola. In coda, Orlando Magic (14-47) con il sorriso sugli Houston Rockets (15-44): sono 26 i punti dalla panchina di Chuma Okeke da una parte, 23 quelli di Jalen Green dall’altra.

I RISULTATI DELLA NOTTE

Charlotte Hornets-Toronto Raptors 125-93
Indiana Pacers-Oklahoma City Thunder 125-129 OT
Orlando Magic-Houston Rockets 119-111
Washington Wizards-San Antonio Spurs 153-157 2OT
New York Knicks-Miami Heat 100-115
Minnesota Timberwolves-Philadelphia 76ers 102-133
Phoenix Suns-New Orleans Pelicans 102-117
Utah Jazz-Dallas Mavericks 114-109
Los Angeles Lakers-Los Angeles Clippers 102-105

Klay Thompson: "Notte indimenticabile, ne è valsa la pena"

NBA
Luka Doncic "Scarface" e le altre storie della notte Playoff
IERI A 07:50
NBA
Curry trascina Golden State: Warriors avanti 1-0 su Dallas
IERI A 05:47