I Golden State Warriors vedono sempre più vicina la qualificazione alle Finals NBA 2022. Steph Curry e compagni vincono anche gara-3 contro i Dallas Mavericks per 109-100 e si portano sul 3-0 nella serie. Un successo che ipoteca la possibilità di giocarsi l’anello, in quella che è la 26esima serie di playoff consecutiva in cui Golden State vince almeno una partita in trasferta.
Steph Curry è il migliore di Golden State con la doppia doppia da 31 punti ed 11 assist, ma grande protagonista è anche Andrew Wiggins, che mette a referto 27 punti ed 11 rimbalzi ed anche una pazzesca schiacciata a metà ultimo quarto in faccia a Luka Doncic. Lo sloveno gioca un’altra partita eccezionale, chiudendo con 40 punti ed 11 rimbalzi, ma non bastano a Dallas, che ha molto dalla panchina da Spencer Dinwiddie, autore di 26 punti.
NBA
Gabriele Procida scelto in NBA: punti di forza e prospettive
UN GIORNO FA
Golden State parte subito forte ad inizio partita e raggiunge la doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto. Dallas, però, reagisce e ha un ottimo finale di prima frazione (22-25) e poi soprattutto arriva sul +8 nel secondo quarto. Superato il momento difficile i Warriors ritrovano fluidità in attacco e sono avanti all’intervallo di un solo punto (48-47).
Il momento decisivo è nel quarto, quando Curry e compagni infilano il parziale di 12-3 che spacca la partita. Golden State arriva sulla doppia cifra di vantaggio e riesce a difendere questo divario. Dallas le prova tutte ed arriva anche sul -5, ma prima la poderosa schiacciata di Wiggins e poi alcune mortifere triple di Klay Thompson spengono le possibilità dei padroni di casa.

Il tabellino

DALLAS MAVERICKS – GOLDEN STATE WARRIORS 100-109 (22-25, 25-23, 21-30, 31-32)
Dallas: Finney-Smith 9, Doncic 40, Bullock, Brunson 20, Powell 3, Dinwiddie 26, Kleber, Bertans 2, Ntilikina
Golden State: Wiggins 27, Thompson 19, Curry 31, Green 10, Looney 9, Poole 10, Moody 1, Porter Jr. 2, Toscano-Anderson

Curry: "Ora lo posso dire: sono il miglior tiratore di sempre"

NBA
Matteo Spagnolo scelto in NBA: punti di forza, debolezze e prospettive
UN GIORNO FA
NBA
Un Draft italiano: Procida ai Pistons, Spagnolo ai Twolves
IERI A 11:10