Undici partite si sono disputate in questa quarta notte NBA di stagione, che ha visto il ritorno in campo delle squadre con italiani a roster. Occhi puntati in particolare su Paolo Banchero e Simone Fontecchio, dal momento che Danilo Gallinari, per ragioni purtroppo note, sarà fermo ancora molto a lungo. Fontecchio, stella degli ultimi Europei azzurri, non è stato schierato da Quin Snyder nella trasferta vittoriosa degli Utah Jazz (2-0) contro i Minnesota Timberwolves (1-1). 126-132 il finale, con 29 di Jordan Clarkson, 24 con 13 rimbalzi di Lauri Markkanen e 21 di Kelly Olynyk. Per gli ospiti 30 di Anthony Edwards, 26 di Karl-Anthony Towns e due diverse sfumature di 23: i punti di D’Angelo Russell e i rimbalzi di Rudy Gobert.
Subito tinte forti tra Miami Heat (0-2) e Boston Celtics (2-0), con la coppia Jayson Tatum-Jaylen Brown in grande spolvero: fanno 57 punti (29 e 28) in due e trascinano i compagni al vittorioso 104-111, rendendo vani i 25 di Tyler Herro e i 19 di Bam Adebayo, come pure i 18 di Jimmy Butler. In campo anche i Golden State Warriors (1-1), che con i Denver Nuggets (1-1) perdono 123-128 anche in virtù di una prima metà di gara offensivamente enorme degli ospiti, da 70 punti complessivi di cui 40 nel primo quarto. Mattatore Nikola Jokic, alla tripla doppia numero 77 in NBA con 26 punti, 12 rimbalzi e 10 assist. Tra i centri, meglio di lui solo Wilt Chamberlain con 78. Per Golden State 34 di Steph Curry e 23 di Andrew Wiggins.
NBA
3 punti per Fontecchio, Booker da record, William e Kate a Boston
8 ORE FA
Tra le prime partite a giocarsi, quella dei New Orleans Pelicans (2-0) contro gli Charlotte Hornets (1-1) è una vittoria per 112-124 che sa tanto di Jonas Valanciunas, in grande serata con 30 punti e 17 rimbalzi; ottimo anche Brandon Ingram con 28, 9 e 7 assist. Sul fronte opposto 26 di Gordon Hayward e 23 con 11 assist di Terry Rozier Negli stessi minuti, i San Antonio Spurs (1-1) vincono una partita ad altissimo punteggio (134-137) contro gli Indiana Pacers (0-2). Il tutto nonostante un quarto conclusivo da ben 49 punti dei padroni di casa, che hanno sì 27 punti e 12 assist da Tyrese Haliburton e 26 da Bennedict Mathurin, ma devono arrendersi davanti ai 27 di Josh Richardson e ai 23 di di Keldon Johnson e Devin Vassell.
Per i Chicago Bulls (1-1) la trasferta che li oppone ai Washington Wizards (2-0) è senza gioia: 102-100 il punteggio conclusivo con i vincitori che sfruttano al meglio i 26 punti di Kyle Kuzma e i 19 di Bradley Beal. Non bastano agli ospiti i 32 di DeMar DeRozan e i 24 di Nikola Vucevic, complice l’apporto non importante di larga parte degli altri. Quanto ai Brooklyn Nets (1-1), opposti ai Toronto Raptors (1-1), arriva la vittoria per 109-105 contrassegnata dai 30 punti di Kyrie Irving e dai 27 di Kevin Durant. Vano lo sforzo da tripla doppia, con 37 punti, 12 rimbalzi e 11 assist, di Pascal Siakam, il primo della sua franchigia a realizzarne più d’una con partite da più di 30 punti. Non solo: è il quarto, dopo Wilt Chamberlain, Clyde Drexler e Nikola Jokic, a mettere insieme una partita da più di 35 punti, 10 rimbalzi e 10 assist con il 75% o più dal campo.
Sebbene nella Grande Mela l’attenzione sia ora un po’ altrove, ci sono anche i New York Knicks (1-1) al Madison Square Garden. Contro i Detroit Pistons (1-1) giunge un nettissimo 130-106 in cui, dal quintetto base alla panchina, gira bene tutto, con i 20 punti di Immanuel Quickley, i 18 di RJ Barrett e i 17 di Jalen Brunson. In casa Pistons 26 di Saddiq Bey e 18 di Bojan Bogdanovic. Per quanto riguarda gli Houston Rockets (0-2), di scena contro i Memphis Grizzlies (2-0), sono costretti ad assistere allo show di Ja Morant: 49 punti, 8 assist e due stoppate (con una di esse per poco non si danneggia la testa sul tabellone) nel 122-129 che regala il successo agli ospiti. Superato il record di franchigia di punti nelle prime due gare: 83. Per i Rockets, 33 di Jalen Green, 23 e 12 rimbalzi di Alperen Sengun. Infine, i Phoenix Suns (1-1), sul parquet dei Portland Trail Blazers (2-0), restano beffati al supplementare: 113-111 con 41 punti di Damian Lillard, 20 con 17 rimbalzi di Jusuf Nurkic e 16 di Anfernee Simons, autore del tiro della vittoria a 5″ dalla fine. Per i padroni di casa non bastano i 33 di Devin Booker e i 26 di Deandre Ayton.

I RISULTATI DELLA NOTTE NBA

Charlotte Hornets-New Orleans Pelicans 112-124
Indiana Pacers-San Antonio Spurs 134-137
Washington Wizards-Chicago Bulls 102-100
Atlanta Hawks-Orlando Magic 108-98
Brooklyn Nets-Toronto Raptors 109-105
Miami Heat-Boston Celtics 104-111
New York Knicks-Detroit Pistons 130-106
Houston Rockets-Memphis Grizzlies 122-129
Minnesota Timberwolves-Utah Jazz 126-132
Golden State Warriors-Denver Nuggets 123-128
Portland Trail Blazers-Phoenix Suns 113-111

Jokic: "Voglio diventare il Tim Duncan dei Denver Nuggets"

NBA
Banchero ne fa 20, ma Orlando perde ancora. Booker-show: 51 punti
10 ORE FA
NBA
Il duello Doncic-Curry, Dinwiddie espulso e il 4° periodo di Powell
IERI ALLE 09:20