Sono undici le partite di una ricchissima notte NBA. La squadra del momento sono i Boston Celtics, che conquistano il loro nono successo consecutivo, superando 117-109 i New Orleans Pelicans. Decisivo un primo quarto da 40 punti per la squadra di Joe Mazzulla, che allunga subito e poi gestisce il vantaggio. Jaylen Brown chiude con 27 punti e 10 rimbalzi, ma importantissimo è anche Derrick White con 26 punti, mentre per i Pelicans, privi di Zion Williamson, ci sono 25 punti di Brandon Ingram.
E’ stata anche la notte del duello tra Joel Embiid e Giannis Antetokounmpo. La sfida la vince il centro di Philadelphia, guidando i suoi Sixers alla vittoria per 110-102 con una doppia doppia da 32 punti e 11 rimbalzi. Ottimo anche il contributo di Tyrese Maxey (24 punti), per una Philadelphia che ha rimontato lo svantaggio iniziale, trovando quella che è la terza vittoria consecutiva, sempre senza James Harden. Antetokounmpo gioca un’ottima partita, ma non bastano i 25 punti e 14 rimbalzi messi a referto, con i Bucks che devono ancora recuperare molti giocatori importanti dall’infermeria (Middleton, Matthews, Ingles e Connaughton).
NBA
18 anni fa l'impresa di McGrady: 13 punti in 35 secondi. Il video
3 ORE FA
Dopo le tante difficoltà dell’ultimo periodo, i Golden State Warriors si aggrappano alle loro certezze e davanti al loro pubblico battono 111-101 i New York Knicks grazie soprattutto ad uno Steph Curry da 24 punti e 10 assist. Venti punti anche per Klay Thompson ed Andrew Wigggins, mentre Draymond Green va quasi a caccia della tripla doppia con 10 punti, 9 rimbalzi e 7 assist. Altra squadra lontana dalle proprie aspettative sono i Los Angeles Lakers, ma anche per i californiani è una sera positiva con il successo 128-121 sui Detroit Pistons. Senza LeBron James, Anthony Davis si prende la squadra sulle spalle e la guida alla vittoria con una doppia doppia da 38 punti e 16 rimbalzi.
Nella notte è sceso in campo anche Simone Fontecchio. Per l’italiano ci sono stati nove minuti sul parquet con quattro punti e 1 rimbalzo all’attivo. Vincono, però, i suoi Utah Jazz un match tiratissimo contro i Phoenix Suns per 134-133, guidati da un eccezionale Lauri Markkanen da 38 punti. A Phoenix non basta la super prestazione di Devin Booker, che mette a referto 49 punti, 10 assist ed 8 rimbalzi.
Quinta partita consecutiva saltata da Paolo Banchero, che resterà fuori almeno un’altra settimana per la distorsione alla caviglia patita contro Houston. I suoi Orlando Magic, però, fanno festa lo stesso grazie alla tripla della vittoria a cinque secondi dalla fine di Jalen Suggs (20 punti) nel 108-107 contro i Chicago Bulls di un DeMar DeRozan da 41 punti.
Restando sempre nella Eastern Conference, sono due le partite finite ai supplementari: nella prima Cleveland batte 132-122 gli Charlotte Hornets con protagonista la coppia Darius Garland (41 punti) e Donovan Mitchell (34 punti), mentre nella seconda gli Washington Wizards superano 107-106 i Miami Heat in un match che ha visto l’overtime terminare 3-2 per i padroni di casa, guidati dai 27 punti di Bradley Beal.
A concludere la vittoria 121-110 dei Memphis Grizzlies sugli Oklahoma City Thunder grazie alle doppie doppie di Jaren Jackson Jr. (25 punti e 12 rimbalzi) e Ja Morant (19 punti e 11 assist). Vincono anche gli Indiana Pacers sul campo degli Houston Rockets per 99-91 con i 19 punti di Tyrese Haliburton.
Cinquantesima tripla doppia della carriera per Luka Doncic, che è l'assoluto trascinatore dei suoi Dallas Mavericks nel netto successo per 127-99 contro i Denver Nuggets, che erano privi, però, di Nikola Jokic. Lo sloveno ha chiuso con 33 punti, 12 rimbalzi e 11 assist.

I risultati della notte

Washington Wizards – Miami Heat 107-106 d.t.s
Cleveland Cavaliers – Charlotte Hornets 132-122 d.t.s
Philadelphia 76ers – Milwaukee Bucks 110-102
Chicago Bulls – Orlando Magic 107-108
Houston Rockets – Indiana Pacers 91-99
Memphis Grizzlies – Oklahoma City Thunder 121-110
Dallas Mavericks – Denver Nuggets 127-99
New Orleans Pelicans – Boston Celtics 109-117
Utah Jazz – Phoenix Suns 134-133
Golden State Warriors – New York Knicks 111-101
Los Angeles Lakers – Detroit Pistons 128-121

Da James a Curry, passando per Durant: i 10 stipendi più alti della NBA

NBA
Murray rovina la festa a Lillard, Green e Pulisic ospite a Miami
4 ORE FA
NBA
Adebayo show: Miami batte i Clippers, Denver ok grazie a Murray
5 ORE FA