La Vanoli Cremona risorge dalle ceneri. Con quattro giorni di margine sulla data ultima per la regolarizzazione dell'iscrizione al prossimo campionato di Serie A (31 luglio), la società lombarda ha trovato le garanzie economiche necessarie grazie al supporto del nuovo consorzio Cremona Basket e, soprattutto, all'intervento economico della Corazzi Fibre, azienda locale leader nel settore delle fibre abrasive. L'annuncio arriva direttamente dalla società del presidente Aldo Vanoli, attraverso un comunicato stampa che spiega la nascita del nuovo rapporto con l'azienda sostenitrice.
"Venerdì siamo stati contattati da un'importante azienda di Cremona. Ci hanno chiesto un incontro interlocutorio per capire quale fosse la situazione della società. Non hanno avuto incertezze".
Serie A
Vanoli Cremona, fine della corsa: Serie A addio, mancano le coperture economiche
12/07/2020 ALLE 14:02
"Nella ricorrenza dei trent’anni dalla scomparsa di nostro padre e dei settanta anni dalla fondazione dell’azienda che porta il suo nome - ha dichiarato Antonella Corazzi -, io e mio fratello abbiamo deciso di sostenere nel momento di massima difficoltà una eccellenza del territorio e della nostra città che ha creato tra l’altro un importante movimento giovanile elemento di traino verso valori positivi. È per sostenere questi valori che nostro padre ha voluto costituissimo una Fondazione che porta il suo nome e non abbiamo alcun dubbio che la nostra scelta sarebbe stata anche la sua scelta. Nostro padre non avrebbe esitato a sostenere il “mondo Vanoli” dal basket di serie A alle giovanili al Baskin. Rappresentano Cremona città che nostro padre ha sempre avuto nel cuore e per la quale è stato esempio concreto di mecenatismo".
Se la società è salva e l'iscrizione al prossimo campionato garantita, il roster è però da ricostruire in toto, perché tutti i giocatori sono stati liberati nei giorni scorsi quando la situazione sembrava senza vie d'uscita. Flavio Portaluppi dovrebbe rientrare nel ruolo di general manager, e sarà suo il compito molto difficile di assemblare una squadra con grosso ritardo, quando la maggior parte delle avversarie hanno già chiuso il mercato o sono molto vicine a farlo.
Con la certezza dell'iscrizione di Cremona, la Serie A conta in questo momento 15 squadre. La situazione relativa alla Virtus Roma resta ancora indefinita, ma la società dovrà dare una risposta entro il 31 luglio. Se Roma non fosse in grado di presentare le dovute garanzie economiche, il suo posto verrebbe preso da Torino, neo-promossa "congelata" per evitare una Serie A con numero dispari di squadre come quella disputata nella scorsa stagione.

Face2Face con Wesley Saunders: "Mi piace l'atmosfera di Cremona, è davvero una famiglia"

Serie A
Germani Brescia, arriva David Cournooh con un biennale
27/06/2022 ALLE 13:08
NBA
Matteo Spagnolo scelto in NBA: punti di forza, debolezze e prospettive
24/06/2022 ALLE 15:28