Dalle pagine del Resto del Carlino si scopre chi, della Carpegna Prosciutto Pesaro, ha contratto il Covid-19 dopo la Coppa Italia e prima della ripresa del campionato. E’ Jasmin Repesa, l’uomo che dalla panchina ha riportato la Vuelle in zone di classifica più consone al suo blasone, a confessare la propria positività al coronavirus.
Così Repesa parlando del suo attuale isolamento a Zagabria, nella sua Croazia: “Non so dove posso averlo preso. Sicuramente ero stanco perché dopo le tre partite di Coppa Italia ho preso la macchina e sono andato a Zagabria: ho guidato per una decina di ore. Poi ho girato. Sono stato molte ore alla guida ed ero un po’ debilitato. Onestamente non so anche dove mi sono contagiato perché non ho incontrato nessuno. I sintomi? Un po’ di febbre, un po’ di tosse. Diciamo che non sto benissimo, ma spero di uscire presto da questa situazione".
Coppa Italia
La cura Repesa funziona, Pesaro rivive i fasti del passato
14/02/2021 A 10:07
Sui sintomi: “Un po’ di febbre, un po’ di tosse. Diciamo che non sto benissimo, ma spero di uscire presto da questa situazione“. Quello di Repesa non è il primo caso che riguarda Pesaro, già colpita nel finale di 2020 da alcuni contagi. La Carpegna Prosciutto non tornerà in campo questa settimana, poiché il previsto match con la Virtus Roma non è più in calendario a causa del ritiro del club capitolino dalla Serie A. Il prossimo appuntamento è quello del 7 marzo a Cremona.

Justin Robinson manda a schiacciare Drell: i due MVP di Pesaro

Serie A
Da quasi retrocessa alla Coppa Italia: Pesaro è rinata con Repesa
11/01/2021 A 13:47
Serie A
Peppe Poeta diabolico: recupero e assist per la schiacciata di Williams
12 ORE FA