Blocco delle retrocessioni? Sistema di licenze per la Serie A dei prossimi anni? Alt, fermi tutti. Per ogni grande tema politico-sportivo toccato, c'è sempre un rovescio della medaglia. E, in questi giorni di riaccensione delle discussioni sul futuro della pallacanestro italiana, il gradino di sotto, quello della LegaDue, mormora. Date le circostanze, non potrebbe essere diversamente.

L'apertura di Stefano Sardara, patron del Banco di Sardegna Sassari, al blocco delle retrocessioni (seppur, giusto sottolinearlo, legata soltanto a questa singola stagione per le condizioni estremamente complicate del campionato in corso tra pandemia e crisi economica), ha assottigliato l'ultimo baluardo deciso a conservare lo status quo, ora incarnato verosimilmente nella sola Virtus Bologna, decisa a tutelare (in maniera altrettanto legittima) gli interessi dei club che hanno investito capitali importanti nonostante le premesse di una stagione in passivo. Se il blocco venisse approvato, scenario per cui servirà comunque il voto unanime dei club, si aprirebbe un solo posto (quello lasciato dalla fallita Virtus Roma) anziché due per le pretendenti in LegaDue.

Serie A
Retrocessioni bloccate e licenze: quale futuro per la Serie A?
01/02/2021 A 14:16

Il dissenso in LegaDue: Tortona e Napoli alzano la voce

In un mix di risentimento e preoccupazione, Tortona e Napoli sono state le prime società a esprimere il proprio dissenso, anche e soprattutto alla luce delle ottime stagioni disputate fino a questo momento (Tortona è capolista nel girone verde con 12-1 e tre vittorie di vantaggio su Orzinuovi, Napoli è seconda nel girone rosso con un record di 11-3), ma, come precisato dal Corriere dello Sport, anche Pistoia, che si era auto-retrocessa in estate proprio per evitare scenari simil-Virtus, si sarebbe detta pronta a presentare appello alla FIP.

"Sono stupito e arrabbiato - l'attacco di Marco Picchi, ad di Dertona, tramite una nota stampa -. Credo fermamente nel rispetto delle regole e delle istituzioni sportive preposte a farle rispettare. Rappresento un club che investe e programma gettando le basi per il futuro con la prossima costruzione di un impianto da Serie A. Leggere pareri e suggerimenti che invitano a stravolgere la logica delle promozioni in essere è totalmente inaccettabile".

"Le regole in corsa non si cambiano e non possono essere cambiate - ha precisato Napoli in un comunicato stampa -. Il blocco delle retrocessioni non apporta alcun beneficio al movimento della pallacanestro in generale, ma è un danno notevole per tutte le società che, nonostante l'emergenza Covid, l'assenza del pubblico e la profonda crisi economica, hanno fatto comunque investimenti importanti per disputare una stagione agonisticamente valida. Un'assurda eventuale decisione in tal senso sarebbe un vero e proprio schiaffo non solo nei confronti degli imprenditori che hanno voluto credere nel progetto sportivo, ma allontanerebbe anche tutti gli sponsor che hanno voluto affiancare le società di Serie A2 anche in condizioni oggettive di difficoltà".

La soluzione: ritorno a una Serie A a 18 squadre con tre promozioni?

In realtà, come precisato dalla nota della stessa Napoli, esisterebbe una soluzione che potrebbe conciliare il blocco delle retrocessioni con gli interessi dei club di LegaDue: aumentare il numero delle promozioni da una a tre per ristabilire una Serie A a 18 squadre come da tradizione moderna, rotta lo scorso anno dal fallimento di estivo di Avellino che aveva portato alla disputa di una stagione dispari. Fattibile? Forse. Una risposta definitiva si avrà ad aprile, quando il presidente di LegaBasket, Umberto Gandini, presenterà il programma per un'eventuale Serie A a licenze già a partire dalla prossima stagione, valutando i club partecipanti non più soltanto per titolo/diritto sportivo ma anche per criteri economici, strutturali e organizzativi. Solo allora, chiosa Gandini "potremo decidere quante saranno le squadre partecipanti e quale sarà la formula ideale per il campionato di Serie A".

Top 5: le migliori giocate della 18ª giornata

Serie A
Tegola Fortitudo, Mancinelli positivo al Covid
7 ORE FA
Serie A
Guizzo di Procida che cancella Vildera con la stoppata
IERI A 22:08