Il Banco di Sardegna Sassari è più forte del Covid-19 e della Vanoli Cremona. Dopo un lungo stop, la squadra di coach Pozzecco si ripresenta al PalaSerradimigni e gioca una grandissima partita, regolando gli ospiti (95-84) nonostante rotazioni limitate. Marcus Lee, schierato in quintetto, ha un impatto devastante sul match: non solo domina in attacco con gli alley-oops che ormai l’hanno reso celebre in questa LBA, ma anche in fase difensiva si fa sentire proteggendo il ferro dagli assalti dei padroni di casa (5-8 al 4’). I 2 falli personali del centro della Vanoli costringono coach Galbiati a richiamarlo in panchina – lo stesso succede per Daulton Hommes – e Sassari ne approfitta, piazzando un 5-0 che vale la parità a quota 10. Il duello a distanza tra Stefano Gentile (8 nella frazione) e Fabio Mian (9) incendia il match, ma sono i pick&rolls della coppia Poeta-Williams a lanciare gli ospiti sul +6 (17-23) all’8’ di gara. Gli ingressi di Jason Burnell ed Ethan Happ ridanno smalto all’attacco di Sassari, che chiude così sul -3 (26-29) il 1° periodo.

Marcus Lee è lo specialista degli alley-oops!

Il 15-0 con cui il Banco di Sardegna apre il 2° quarto è propiziato quasi totalmente da un Burnell in versione all-around player – ormai un leitmotiv della stagione – e vale il mini-allungo della squadra di coach Pozzecco (41-31), con la panchina cremonese che spende due timeouts ma non riesce a limitare gli avversari. Massimo Chessa, oggi play titolare per le assenze di Marco Spissu e Toni Katic, spara le bombe del massimo vantaggio biancoblu (+14 sul 56-42) e conferma come lo stop forzato non abbia minimamente inficiato la qualità del gioco espresso dai “Giganti”. Le triple del club sardo fanno la differenza anche a inizio ripresa, ma la Vanoli non si lascia comunque surclassare e tiene botta con le giocate dei suoi esterni (64-57 al 34’). La classe infinita di Miro Bilan tiene avanti i padroni di casa, nonostante un Hommes devastante anche in penetrazione. Il lungo croato realizza un 6-0 personale che vale il +13 a 2’ dalla fine del 3° quarto.
Serie A
Sassari piega Trento e resta in corsa per la Final Eight
16/01/2022 A 12:43

Daulton Hommes devasta il ferro di Sassari con una schiacciatona

Coach Pozzecco sceglie un “quintettone”, in cui Burnell giostra da guardia ed è presente il doppio-centro, ma le bombe di Mian continuano a tenere apertissima la gara. Jaylen Barford si conferma in un gran periodo di forma, segnando canestroni che valgono il provvisorio -5 (82-77) e costringono la panchina di casa al timeout quando mancano 5’ al termine dei tempi regolamentari. Filip Kruslin emerge quale man of the match, sparando due triplone devastanti che sembrano spezzare definitivamente le resistenze degli ospiti (90-79) a meno di 3’ dalla sirena. Nel tempo restante, il Banco di Sardegna controlla le sfuriate di Barford (12 nel 4° quarto) e sigilla il successo con l’ennesima tripla di Kruslin e una grandissima stoppata di Burnell. Esordio in Serie A per il giovanissimo Mauro Zacchigna, guardia triestina classe 2004, cui coach Galbiati concede passerella nei secondi finali del match. Burnell MVP (13, con 12 rimbalzi e 8 assist), ma ottimi anche Bilan (18+11 rimbalzi), Kruslin (20 con 6/12 da 3) e Gentile (14 e 6 assist). A Cremona non bastano i 23 di Mian e i 20 di Barford.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI - VANOLI BASKET CREMONA 95-84

  • Sassari: Sanna n.e., Bilan 18, Treier n.e., Chessa 6, Kruslin 20, Happ 14, Martis, Burnell 13, Bendzius 13, Gandini n.e., Gentile 11. All. Pozzecco.
  • Cremona: Barford 20, Zacchigna, T.J. Williams 10, Trunic, J. Williams 9, Poeta 4, Mian 23, Lee 8, Hommes 10, Donda. All. Galbiati.

Highlights: Sassari-Cremona 95-84

* * *

RIGUARDA SASSARI-CREMONA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Premium
Basket

Banco di Sardegna Sassari - Vanoli Cremona

01:51:11

Replica
Serie A
Tortona centra le F8, Varese rimonta Venezia con Keene
15/01/2022 A 20:24
Serie A
Highlights: Tortona-Cremona 97-92
15/01/2022 A 20:20