Mentre i grandi veterani riposano in attesa della seconda settimana dei playoff di Eurolega, l'Olimpia sbanca con una grande rimonta dal -17 la Vitrifrigo Arena, festeggia la terza vittoria consecutiva in campionato e allunga in vetta alla classifica, riaccendendo la lotta per il primato con una Brindisi fermata dal covid. Milano vince una partita strana, approcciata in maniera molle e con la testa comprensibilmente ancora concentrata sulla sfida con il Bayern Monaco, ma, dopo un primo quarto di enorme difficoltà su entrambi i lati del campo (31-14), lancia la rimonta stringendo le maglie difensive in un secondo periodo da soli 10 punti concessi (41-36 all'intervallo lungo) e la conclude attingendo alla qualità dei suoi big in attacco nella ripresa.

Ancora Zach LeDay: tripla decisiva nella vittoria a Pesaro

Reduce da due ventelli contro Sassari e Virtus e protagonista in entrambi i finali delle gare vinte contro il Bayern, Zach LeDay prosegue il suo ottimo momento di forma esplodendo nella ripresa dopo un primo tempo assente: 22 punti, 7 falli subiti, 3/4 dall'arco e la tripla decisiva dall'angolo che, a una trentina di secondi dalla sirena, griffa il +6 della sicurezza nella volata conclusiva. Assieme a lui brillano Shavon Shields, autore di 16 punti dalla panchina e capace di accendere la scintilla in un secondo periodo di grandissima attività su entrambe le metacampo (14 punti all'intervallo), Vlado Micov (15), letale con un paio di triple ammazzagambe nel quarto periodo e in netta crescita fisica e mentale dopo il periodo di appannamento seguente l'ennesimo infortunio sofferto in una sfortunatissima stagione, e Michael Roll (14), scongelato dopo lo stop per un problema muscolare che lo ha relegato a un ruolo minimo contro il Bayern ma pronto a dare un grande contributo quando chiamato in causa. Nella metacampo difensiva, decisiva invece la prova di Paul Biligha, pescato dalla panchina con una delle sue migliori prestazioni della carriera in maglia Olimpia per impatto e intensità: 7 punti, 7 palle rimbalzi, 3 palle recuperate e una lunga serie di giocate di energia, indispensabili per dare fiato a una squadra in viaggio a marce basse per risparmiare carburante in vista della doppia trasferta di Monaco.
Eurolega
Milano a un passo dalle Final Four: Bayern battuto 80-69 in gara-2
22/04/2021 A 20:42

Paul Biligha recupera, Zach LeDay schiaccia in contropiede

Mentre l'Olimpia allunga a +4 su Brindisi, che ha però due gare da recuperare e potrebbe riagguantarla superandola in virtù del vantaggio nello scontro diretto, Pesaro incassa l'ottava sconfitta nelle ultime nove gare, scivola a 10-17 e dà l'addio alle ultime chance di qualificarsi per la post-season, un sogno coltivato a lungo nella prima parte di stagione, rafforzato anche dalla finale disputata in Coppa Italia, ma poi sfumato con un girone di ritorno tremendamente duro. L'exploit del primo periodo, costruito sulle ottime percentuali dall'arco e su una difesa avversaria eccessivamente blanda, perde lentamente forza con il passare dei minuti, quando le triple iniziano a entrare con minor frequenza (da 6/8 a 13/31) ed emerge il peso dell'assenza di Carlos Delfino. Henri Drell (16 senza errori al tiro), infuocato in avvio di primo e terzo periodo, si perde nel resto della partita, Ariel Filloy (12), ottimo nel primo tempo, viene chetato nella ripresa, Frantz Massenat (10) cede smalto energetico e non bastano le evoluzioni di un grande Justin Robinson (20+6 assist), l'ultimo ad alzare la bandiera bianca. Pesaro ha pochissimo da Marko Filipovity (5 con 2/7) e Paul Eboua (0), e anche Tyler Cain, dopo un inizio interessante, inizia a soffrire la maggior presenza e fisicità dell'Olimpia vicino a canestro. Pur tirando con percentuali scarse da due (44%) e aprendo la scatola con il tiro pesante soltanto nella ripresa (11/23, 48% alla fine), Milano costruisce gran parte della propria rimonta in lunetta, con 25 falli subiti amministrati da un ottimo 25/31 ai liberi.

Carpegna Prosciutto Pesaro-AX Armani Exchange Milano 81-88

  • Pesaro: Robinson 20, Massenat 10, Drell 16, Filipovity 5, Cain 9; Filloy 12, Tambone 5, Zanotti 4, Eboua. N.e.: Mujakovic, Serpilli. All.: Repesa.
  • Milano: Cinciarini 5, Roll 14, Datome, Brooks 2, Tarczewski 1; Punter 6, LeDay 22, Micov 15, Moraschini, Biligha 7, Shields 16. N.e.: Moretti. All.: Messina.

Highlights: Pesaro-Olimpia Milano 81-88

* * *

Riguarda Carpegna Prosciutto Pesaro-AX Armani Exchange Milano in VOD (Contenuto Premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Carpegna Prosciutto Pesaro - AX Armani Exchange Milano

00:00:00

Replica
Serie A
Highlights: Brescia-Pesaro 86-84
IERI A 22:10
Serie A
Highlights: Olimpia Milano-Cremona 74-66
IERI A 21:46