Dopo 13 anni, Napoli riabbraccia la Serie A. E, a sua volta, il massimo campionato italiano rinforza la sua presenza al Sud, ritrovando l'amore e la passione di una piazza storica, capace di segnare il passato recente della nostra pallacanestro con la conquista di quella mitica Coppa Italia del 2006. Certo, era un'altra società, quella del presidente Mario Maione, estromessa nel 2008-09 e dichiarata definitivamente fallita nel 2010, ma l'importanza di aver riacceso una grande città come Napoli è il biglietto da visita più bello per un campionato che, nella prossima stagione, spera di uscire dall'incubo covid riportando i tifosi sugli spalti.
La promozione di Napoli rappresenta il coronamento del progetto super-ambizioso aperto nel 2018 dal nuovo presidente, Federico Grassi, imprenditore nel campo dell'energia, pronto a rilevare il Cuore Napoli, appena retrocesso in Serie B. La scalata arriva nel giro di tre anni, partita con l'acquisto del diritto sportivo di Legnano nel 2019 e proseguita anche col rifiuto del ripescaggio in A offerto la scorsa estate, quando si profilava un campionato dispari per i problemi economici di Roma e Cremona (poi divenuto tristemente realtà con il ritiro della Virtus dopo poche giornate).

Napoli-Udine, gara-2 dei playoff di LegaDue 2020-21

Credit Foto Imago

Serie A
Top 5: le giocate migliori della 3ª giornata, Egbunu come MJ
11/10/2021 A 15:03
È stata una promozione conquistata sul campo, forgiata da un roster ricco di talento ed esperienza per la LegaDue, con tanti giocatori già passati per la massima serie: da Andrea Zerini ad Antonio Iannuzzi, Eric Lombardi e Lorenzo Uglietti, fino alla super-coppia di americani composta da Josh Mayo e Jordan Parks. Un gruppo di assoluta qualità, arricchita dalla scelta di Pino Sacripanti per la panchina e dall'ingaggio per i playoff di Christian Burns, prelevato da Brescia al termine del campionato di Serie A e poi eletto MVP delle finali del tabellone Oro.
"Questa Serie A la dedichiamo a tutti i napoletani e alla dirigenza che ci ha sempre creduto e ha avuto fiducia in noi - le parole di coach Sacripanti per festeggiare la promozione -. I ragazzi sono stati strepitosi. È stato un anno difficile, ma loro non hanno mai mollato".
Mentre il grande basket torna all'ombra del Vesuvio, Tortona e Torino vanno invece alla decisiva gara-5 per decidere la seconda promossa nel tabellone Argento. La partita decisiva è in programma martedì 29 giugno alle 20.45 al Pala Gianni Asti di Torino.
Serie A
Nico Mannion alla Virtus: 5 domande su un grande colpo
11/08/2021 A 12:07
Serie A
Colpaccio Virtus! Nico Mannion sbarca a Bologna
10/08/2021 A 17:02