Dopo oltre 2 mesi, la Carpegna Prosciutto Pesaro ritrova la vittoria in campionato, espugnando il parquet della Fortitudo Lavoropiù Bologna (79-77) al termine di una sfida dai molteplici volti. Boccata di ossigeno per la squadra di coach Repesa, che interrompe così una striscia di 5 k.o. consecutivi e ritrova la zona Playoffs con 20 punti in classifica. La Effe ha tanto di che recriminarsi, considerando il 1° tempo completamente in balia degli avversari, a fronte di una ripresa giocata invece con tutt'altra intensità e cattiveria agonistica. Leonardo Totè è subito protagonista, anche perché la scelta di coach Dalmonte di schierarlo da “4”, con Dario Hunt a completare il frontcourt fortitudino, manda un po’ in crisi la difesa di Tyler Cain e compagni. Pesaro perde Carlos Delfino dopo neanche 3’ – per un problema al piede sinistro – e i padroni di casa ne approfittano prontamente per tentare il primo allungo di serata (11-5). Marko Filipovity fa 0-5 per ricucire lo strappo in soli 2 possessi, mentre Pietro Aradori scollina quota 5.000 punti in carriera in Serie A con 2 tiri liberi. La difesa a zona della Effe non paga molti dividendi, ma nell’altra metà campo i continui viaggi in lunetta consentono alla Lavoropiù di mantenere un buon margine di vantaggio (20-14 al 7’). Nel finale di frazione sono però le triple degli esterni biancorossi, con la coppia Filloy-Tambone sugli scudi (2 bombe a testa nel periodo), a fruttare un break di 0-8 e la perfetta parità (25-25) dopo 10’ di gara.

Dai-e-vai da manuale tra Marko Filipovity e Tyler Cain

La grandinata di triple biancorosse non si arresta nemmeno a inizio 2° quarto, con Justin Robinson che comincia a mettere a ferro e fuoco la difesa di casa, propiziando uno 0-13 impressionante, per il 27-39 ospite al 13’. La difesa biancoblù non trova alcuna contromisura utile a limitare lo strapotere balistico degli ospiti e Bologna deve aggrapparsi unicamente al talento di Totè per evitare la totale imbarcata, pur toccando comunque il -15 (41-56) a fine 1° tempo. A inizio ripresa, la difesa della Carpegna Prosciutto continua a estromettere Adrian Banks dalla partita, mentre Cain prosegue nella sua serata da sublime rifinitore. Il duo Aradori-Hunt produce però quelle giocate che permettono alla Lavoropiù di rientrare più volte fino al -8 (52-60 a metà 3° quarto). Totè completa l’opera coronando un 8-0 biancoblù per il 58-60 che equivale sostanzialmente all’avere di nuovo un match sul parquet della Unipol Arena.
Serie A
Pesaro presenta coach Aza Petrovic: "Voglio riportare la Vuelle in Europa"
16/07/2021 A 20:48

Stupendo assist no-look di Fantinelli per la schiacciatona di Totè

La squadra di coach Dalmonte torna però a concedere troppi extra-possessi agli ospiti e alla VL non sembra vero: 0-10 di contro-break e inerzia totalmente rimessa nelle mani dei biancorossi (58-68 al 30’). Hunt e Totè confezionano una nuova rimonta per la definitiva parità (70-70 al 36’), col primo che si cala perfettamente nel ruolo di assistman aggiunto, oltre a fare la differenza in fase difensiva. Frantz Massenat si carica allora sulle spalle tutto l’attacco di Pesaro, ma Banks fa valere il suo immenso killer-instinct e realizza un devastante gioco da 4 punti che riporta avanti i padroni di casa, peraltro dopo oltre 25’ (74-72 a 3’ dalla sirena). Nel momento di maggiore difficoltà, la squadra di coach Repesa piazza uno 0-5 coronato dall’ennesima bomba di serata sparata da Ariel Filloy. Il finale di gara è concitatissimo: la Fortitudo concede ancora troppi rimbalzi offensivi ma ha l’energia per lottare fino all’ultimo possesso utile. Il recupero difensivo di squadra è però vanificato da una transizione in cui Tommaso Baldasso non trova lo scarico per Banks: Tambone intercetta e coccola la palla fino all’esaurirsi dei secondi. Alla Effe non bastano i 21+8 rimbalzi di Totè e i 16 (con 6 assist) di Hunt. Cain sfiora la tripla-doppia (6 punti, 8 rimbalzi e 10 assist), prendendosi prepotentemente la palma di MVP di questo incredibile incontro.

Fa tutto Dario Hunt: prima il recupero difensivo, poi l'alley-oop

FORTITUDO LAVOROPIÙ BOLOGNA - CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 77-79

  • Fortitudo Bologna: Banks 12, Aradori 16, Mancinelli 2, Manna, Hunt 16, Pavani, Fantinelli 4, Baldasso 6, Cusin, Totè 21. All. Dalmonte.
  • VL Pesaro: Drell, Massenat 14, Filloy 12, Cain 6, Robinson 10, Tambone 12, Mujakovic n.e., Eboua 2, Serpilli n.e., Filipovity 16, Zanotti 7, Delfino. All. Repesa.

Highlights: Fortitudo Bologna-VL Pesaro 77-79

* * *

RIGUARDA FORTITUDO BOLOGNA-PESARO IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Fortitudo Lavoropiù Bologna - Carpegna Prosciutto Pesaro

00:00:00

Replica
Serie A
Highlights: Brescia-Pesaro 86-84
10/05/2021 A 22:10
Serie A
Highlights e tabellini di tutte le partite della 29a giornata di serie A
25/04/2021 A 23:33