L'atto finale della stagione è pronto a partire. Giovedì 13 maggio, dalle 17.30, si apre lo scenario sui playoff di LBA Serie A 2020-21, con un ricchissimo appuntamento che proporrà un back-to-back delle prime due gare di tutte le serie dei quarti di finale. Ecco i pronostici del team basket di Eurosport per il primo turno della post-season: vi ricordiamo che tutte le partite saranno visibili in LIVE-Streaming su Eurosport Player e Discovery Plus.

(1) AX Armani Exchange Milano vs. (8) Dolomiti Energia Trentino 3-1

Partita come grande favorita ad agosto, l'AX Armani Exchange Milano ha rafforzato la sua candidatura già molto importante con la miglior stagione dell'ultimo trentennio, segnata dal raggiungimento di tutti gli obiettivi intermedi: conquista della Supercoppa, della Coppa Italia, primato in regular-season e qualificazione alle Final Four di Eurolega. Il 6+6 che regola il nostro campionato non le permetterà di esprimere il massimo potenziale apprezzato in Europa, ma l'Olimpia ha già dimostrato di essere molto superiore alla concorrenza anche schierando soltanto lo "zoccolo duro" dei suoi giocatori stranieri, come emerso in maniera chiara nella tre-giorni trionfale delle Final Eight di Coppa Italia. Nonostante le premesse, il primo turno sarà comunque molto insidioso, perché Trento non vale l'ottavo posto conquistato in regular-season per qualità generale del roster, come confermato dall'ottima avventura in Eurocup e dalla grande cavalcata da sette vittorie in nove gare infilata nella seconda parte di stagione con coach Lele Molin alla guida. Anche gli scontri diretti in regular-season indicano chanche di un accoppiamento molto più equilibrato rispetto al semplice valore numerico delle teste di serie: Trento ha battuto l'Olimpia nel match casalingo di inizio marzo ed è stata l'unica squadra, assieme a Brindisi, in grado di metterla in difficoltà nella prima parte della stagione, quando sembrava una corazzata semi-imbattibile.
Serie A
Miglior quintetto, MVP, miglior coach: i premi di Eurosport
12/05/2021 A 09:09

Highlights: Trento-Olimpia Milano 61-60

(4) Umana Reyer Venezia vs. (5) Banco di Sardegna Sassari 3-1

La sconfitta sofferta a Desio nell'ultima giornata ha tolto alla Dinamo Sassari il vantaggio del fattore campo che sembrava destinata a conservare al termine di una regular-season trascorsa interamente nella Top 4 del campionato. E, in una serie contro Venezia che si preannuncia equilibratissima (come, del resto, la stragrande maggioranza degli accoppiamenti #4 vs. #5 in ogni scacchiere playoff), è un elemento che potrebbe fare la differenza. La Reyer è una squadra super-collaudata e capace di giocare "a memoria" da tempo: la lunga e profonda conoscenza reciproca tra giocatori, allenatore e sistema darà un grosso vantaggio potenziale all'interno di una serie, che vive di situazioni molto differenti rispetto a una semplice gara secca. Il roster è profondo, in grado di supplire alle assenze degli infortunati Michael Bramos e Wes Clark, già rimpiazzato dall'innesto di un califfo del nostro campionato (e grande ex) come Curtis Jerrells. Sono differenti anche i momenti con cui le squadre si presentano all'appuntamento cruciale della stagione: la Reyer ha chiuso la regular-season in crescendo, infilando una serie di cinque vittorie consecutive, mentre Sassari, dopo la brutta uscita dalla Champions League ha perso cinque delle ultime 10 gare, ha convissuto con l'ennesimo strappo interno tra dirigenza e coach Gianmarco Pozzecco e, più in generale, sembra aver perso parte di quelle sicurezze, di quella chimica e di quella fluidità che le avevano permesso di ottenere grandi risultati nella parte centrale del campionato (10 vittorie in 11 gare tra la 9a e la 20a giornata).

Highlights: Sassari-Venezia 95-88

(3) Virtus Segafredo Bologna vs. (6) De'Longhi Treviso 3-0

Il k.o. nell'ultimo turno, contro la Dolomiti Energia Trentino, non ha certo scalfito le certezze di una Virtus che, nei nostri pronostici, è l'unica in grado di compiere uno "sweep" all'italiana. La squadra di coach Djordjevic ha disputato una Regular Season un po' altalenante, trovando difficoltà soprattutto tra le mura amiche (con una striscia di 5 sconfitte di fila), ma i Playoffs sono tutta un'altra storia. Il talento e l'esperienza di un backcourt formato da Milos Teodosic e Marco Belinelli sono già un'importante garanzia, cui bisogna però aggiungere tanto altro. Mancherà Amedeo Tessitori - out circa 1 mese per una contusione ossea del piatto tibiale esterno del ginocchio sinistro - ma non certo la versatilità anche sotto i tabelloni, con Vince Hunter a farla da padrone. Dall'altra parte, una De' Longhi che si è dimostrata squadra rivelazione dell'anno, allenata da un Max Menetti che è ampiamente in corsa per il premio di miglior allenatore della stagione. L'eterno David Logan, il poliedrico Michal Sokolowski e l'esplosivo Chris Mekowulu sono i punti di forza di una Treviso che però vanta un sonoro 0-2 nei precedenti stagionali (72-98 all'andata, 68-97 al ritorno). In entrambi i casi, la differenza di valori in campo è stata talmente lampante da non poter lasciare spiragli di apertura in questo pronostico. Se si estendesse poi il campione delle sfide che Treviso ha giocato contro le prime 4 della classifica, il record di 1-7 (successo solo nel ritorno contro Sassari) sarebbe ancora più inclemente. Ciò premesso, i pronostici sono fatti proprio per essere sbagliati, mentre la pallacanestro è uno sport in cui vale tutto e il contrario di tutto: 1 vittoria biancoverde sarebbe incredibile, 2 vittorie impensabili, rimanendo la sensazione che solo la Virtus possa decidere come indirizzare questa Serie Playoffs.

Highlights: Virtus Bologna-Treviso 97-68

(2) Happy Casa Brindisi vs. (7) Allianz Pallacanestro Trieste 3-1

La vittoria netta nell'ultimo turno contro Varese ha riportato entusiasmo in casa Brindisi in vista dei playoff, conquistati con un meritato e giusto secondo posto in relazione al percorso fatto durante il campionato. La squadra di Frank Vitucci è andata ben oltre le aspettative ed è riuscita fin da subito a costruire una chimica efficace pur con un roster in gran parte nuovo dove a brillare è stato soprattutto il "bomber" D'Angelo Harrison: il supporting cast, italiani compresi, si è ben comportato anche nei momenti più difficili con qualche assenza, e c'è fiducia nonostante il Covid che ha abbattuto l'ambiente nell'ultimo mese. Di contro c'è un'Allianz Trieste solida e agguerrita, lei pure protagonista di un ottimo campionato con Final Eight di Coppa Italia e playoff come picchi: la formazione di coach Dalmasson ha punti fermi come Delia, Doyle e Henry, le prestazioni di Alviti e Grazulis possono fare la differenza, soprattutto l'ago della bilancia sarà il "Lobito" Fernandez, il regista e leader che nell'ultimo periodo è stato frenato da problemi muscolari. La formazione giuliana è in un buon momento dato che ha vinto le ultime tre gare, però la tradizione dice che la Happy Casa è nettamente favorita visto che i pugliesi hanno vinto tutti e sei gli ultimi confronti, 5 in campionato e uno in Coppa Italia, proprio lo scorso febbraio al Mediolanum Forum. Inoltre Brindisi ha dalla sua parte una potenza di fuoco a livello offensivo (oltre 85 punti di media) e una quantità di atletismo che sarà difficilmente contenibile dalla squadra di Dalmasson, in particolare sugli esterni dove la fisicità di Thompson rischia di far saltare il banco. L'Allianz può provare a vincere una partita, di più è difficile da pronosticare.

Highlights: Brindisi-Trieste 81-74

Hanno collaborato: Marco Arcari, Daniele Fantini e Davide Fumagalli
Serie A
Serie A 2020-21: il pagellone di fine stagione di Eurosport
11/05/2021 A 16:47
Serie A
Djordjevic lascia la Virtus Bologna dopo lo scudetto
4 ORE FA