Germani Brescia - Banco di Sardegna Sassari 82-94

Di Davide Fumagalli. Ritrova il sorriso il Banco di Sardegna Sassari che vince il "lunch match" della 28esima giornata al PalaLeonessa contro la Germani Brescia per 94-82 e muove la classifica dopo tre sconfitte di fila. La squadra di Gianmarco Pozzecco sale a 30 punti confermando il suo quinto posto, soprattutto ritrova un po' di fiducia dopo il momento difficile vissuto a causa del Covid: la Dinamo controlla il match dall'inizio alla fine, tocca un paio di volte il +19 nella ripresa e si gode le ottime prestazioni di Bendzius, 20 punti, di Burnell, 14 con 12 rimbalzi, 5 assist e 28 di valutazione, e 14 punti anche per Miro Bilan. Viceversa è un periodo da incubo per la squadra di Maurizio Buscaglia, alla settima sconfitta di fila, ferma a 18 punti da oltre un mese e ora a serissimo rischio retrocessione, visto che Cantù è a -2 e nel pomeriggio avrà uno spareggio in casa contro Reggio Emilia. La Germani appare totalmente sfiduciata, in un tunnel da cui non riesce ad uscire, e l'assenza di un leader come Luca Vitali non aiuta: non bastano le prove di Darrall Willis, 22 punti, ultimo ad arrendersi, e di Tyler Kalinoski, 16.

Burnell stoppa Chery allo scadere del terzo periodo

Serie A
Highlights: Venezia-Sassari 92-91 d.t.s.
12 ORE FA
La partita inizia bene per Sassari che vola sul 14-0 con 8 punti di Spissu, Brescia si destra dopo oltre 3' con un canestro di Burns e poi dimezza lo scarto con una bomba di Kalinoski per il -7. Le bombe di Kruslin e ancora Spissu ridanno il +13 alla Dinamo, Crawford risponde con 5 punti filati per il -8, poi al 10' è 29-16 per la squadra di Pozzecco con una tripla a fil di sirena del già citato Kruslin. Nel secondo periodo la musica non cambia, il divario resta sempre attorno alla doppia cifra e si va al riposo lungo con il Banco di Sardegna avanti 53-42 contro una Germani tenuta a galla da Kalinoski e Willis, quest'ultimo autore di una gran schiacciata su assist di Bortolani.
Il secondo tempo ripropone la stessa ricetta, Sassari allunga e Brescia ricuce, ma mai oltre il -10 (50-60). Lo strappo definitivo lo fanno Bendzius con due triple e Burnell con un bel movimento dal post basso per il +19 sul 70-51, poi nel quarto periodo è ancora il lituano a firmare il 76-57. Da lì è facile gestione per la Dinamo che controlla i tentativi disperati di Brescia affidati a Willis e Crawford, e conduce in porto una vittoria preziosa per rimettersi in carreggiata e guardare con fiducia ai playoff.

Assist di Bortolani per la schiacciatona di Willis

La Dinamo tornerà in campo mercoledì in casa per il recupero contro Trento, poi settimana prossima giocherà in casa contro Reggio Emilia; per la Germani il prossimo impegno sarà al PalaRadi contro Cremona, altra squadra che non naviga in buone acque.
  • Brescia: Sacchetti 2, Bortolani 11, Willis 22, Crawford 10, Kalinoski 16, Moss 3, Bertini ne, Wilson 2, Parrillo, Burns 10, Vitali ne, Chery 6. All. Buscaglia.
  • Sassari: Gentile 5, Katic 7, Burnell 14, Bendzius 20, Bilan 14, Treier 4, Happ 10, Spissu 11, Kruslin 8, Chessa ne, Re ne, Gandini ne. All. Pozzecco.

Highlights: Brescia-Sassari 82-94

* * *

RIVIVI BRESCIA-SASSARI IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Germani Brescia - Banco di Sardegna Sassari

00:00:00

Replica
Serie A
Milano facile su Trento, Venezia doma Sassari in overtime
14 ORE FA
Serie A
Playoff al via: i pronostici di Eurosport per i quarti di finale
IERI A 14:27