Openjobmetis Varese-Banco di Sardegna Sassari 89-74

Di Davide Fumagalli. La 21esima giornata di Serie A si apre con un risultato a sorpresa a Masnago dove l'Openjobmetis Varese fanalino di coda supera con merito 89-74 il Banco di Sardegna Sassari, secondo in classifica e reduce da 8 vittorie consecutive. La squadra di Massimo Bulleri, reduce da tre ko di fila e con appena due successi nelle ultime 11 gare, la spunta grazie ai 18 assist, al 61% da due e alle 11 triple, soprattutto si mostra più affamata e vogliosa di prendersi il risultato: a firmare la vittoria sui sardi che mancava dalla stagione 2018-19 è Toney Douglas, 22 punti con 6 triple e 7 assist, molto bene anche Ruzzier, 17 punti, e Strautins, 11. Purtroppo la Dinamo, senza Bendzius e Treier, incassa il secondo ko in una settimana dopo quello in Champions contro Saragozza, e resta quindi ferma a 26 punti in classifica. Gara piuttosto sottotono per la formazione di Pozzecco, grande ex di turno ovviamente, come si evince soprattutto dagli appena 13 assist e dal 6 su 20 da tre: non bastano i 19 punti di Spissu, l'ultimo ad arrendersi, e i 15 a testa dei pivot Bilan e Happ. Per la Openjobmetis è un successo prezioso perchè permette ai biancorossi di salire a 12 punti e agganciare momentaneamente Cantù e Trento.
Tutto lo sport di Eurosport LIVE, Ondemand e senza pubblicità per un anno intero a metà prezzo!
Serie A
Marco Spissu lascia l'Italia: è fatta con l'Unicaja Malaga
22/07/2021 A 20:47

Scola segna in contropiede e abbatte i tabelloni pubblicitari

La gara dell'Enerxenia Arena è di Sassari in avvio, la squadra di Pozzecco tocca subito il +9 con Spissu e Katic (13-22), ma Varese risponde con Douglas e De Nicolao, e alla prima pausa il tabellone dice 18-22. Nel secondo quarto la musica non cambia, la Dinamo vola a +9 grazie alle iniziative di un ispirato Happ, però l'Openjobmetis non ci sta e dal 20-29 piazza un break di 21-4 che permette di andare addirittura a +7 sul 41-34. Il parziale lo firmano Douglas, Ruzzier e Strautins a suon di triple, più un paio di azioni di potenza di Egbunu nei pressi del ferro. La fuga di Varese viene contenuta e così all'intervallo è 41-39.
Nella ripresa è un continuo botta e risposta, Kruslin e Spissu rispondo dall'arco a Scola e Morse, poi Varese prova un mini allungo e al 30' conduce 62-56. Sassari però non ci sta, in avvio di ultimo quarto piazza un 8-0 con due triple di Spissu e va davanti 64-62. La Openjobmetis non fa una piega, risponde con capitan Ferrero, poi ci pensano Beane ed Egbunu a segnare i canestri del +7; l'allungo decisivo arriva dopo il canestro del -3 di Spissu perchè Scola piazza la bomba del +6, poi Douglas segna 4 punti in fila per il +10 sull'80-70. A sigillare il risultato e a dare la vittoria meritata ai biancorossi ci pensano Ruzzier e Beane per il +12, poi Douglas piazza la sua sesta triple per il definitivo 89-74.

Toney Douglas fa contenti prima Egbunu e poi Ruzzier

Ora Sassari avrà la difficile trasferta in Champions sul campo del Nymburk, in Repubblica Ceca (martedì alle 18.30), mentre in campionato giocherà domenica in casa alle 18 contro Trento. Per Varese invece il prossimo impegno sarà domenica, ancora in casa, alle ore 17 contro Pesaro.
  • Varese: Ferrero 6, Egbunu 6, De Nicolao 6, Beane 4, Douglas 22, Morse 8, Strautins 11, De Vico ne, Scola 9, Ruzzier 17. All. Bulleri.
  • Sassari: Gentile 7, Spissu 16, Burnell 7, Katic 7, Happ 15, Kruslin 4, Bilan 15, Gandini, Treier ne, Chessa ne, Re ne, Martis ne. All. Pozzecco.

Highlights: Varese-Sassari 89-74

* * *

Virtus Segafredo Bologna-Umana Reyer Venezia 77-72

Di Daniele Fantini. Tre settimane dopo la sconfitta al primo turno in Coppa Italia, amaro remake dell'edizione precedente, la Virtus Bologna consuma la fredda vendetta. Il 77-72 sulla Reyer allunga a quattro la serie aperta di successi consecutivi, migliora a 4-6 quel curiosissimo record casalingo in campionato e, complice il tracollo della Dinamo nella trasferta di Masnago (vedi il report qui sopra), proietta la squadra di Djordjevic al secondo posto in solitaria (14-6), in attesa del risultato di Brindisi, impegnata nel mezzogiorno domenicale sul campo della Fortitudo.

Tutto il talento di Davide Casarin: penetrazione acrobatica con fallo

Come facilmente prevedibile, l'atmosfera della partita è da puro playoff, ma non accompagnata da un arbitraggio all'altezza, confuso e fallace soprattutto nel finale, teso nella volata punto-a-punto. Si gioca un basket intenso, fisico, difensivo, segnato da una tensione palpabile che frena la fluidità degli attacchi: le percentuali dall'arco sono scadenti per entrambe (6/21 per la Virtus, addirittura 6/31 per la Reyer con il pesantissimo 0/9 di Jeremy Chappell) e le palle perse si accumulano a raffica, sporcando la godibilità della contesa (23 per Bologna, 17 per Venezia).
Nonostante le assenze pesanti per infermeria e scelta tecnica (Michael Bramos e Austin Daye su tutte), è la Reyer a far corsa di testa nei primi tre periodi grazie ai buoni impatti dei combattivi Jeremy Chappell (11), Julyan Stone (8 e 7 rimbalzi) e Davide Casarin (sorpresa più lieta dalla panchina), tentando anche un paio di fugaci allunghi in chiusura di primo tempo (33-40) e alla metà del terzo periodo (+8 sul 46-54), quando una scarica di Stefano Tonut, top-scorer a quota 22, sembra certificare la bontà della pallacanestro di coach De Raffaele. In piena versione trasformista, efficace sia con il doppio lungo che con il quintetto più leggero con Julian Stone da 4 tattico tuttofare, la Reyer imbriglia a lungo l'attacco virtussino ma, a differenza della partita di Coppa, non riesce a tagliare la testa al serpente, continuando a subire le giocate e la personalità di Milos Teodosic (MVP di sreata con 17 punti, 9 assist, 7 falli subiti).

Non si passa dalle parti di Julian Gamble: stoppata decisiva su Watt

Ed è proprio il Mago serbo a tenere in vita la Virtus finché Djordjevic trova la quadratura con un quintetto a piena trazione italiana, ancorato alla verve di Alessandro Pajola (1 solo punto, 6 palle perse e 4 falli commessi ma importantissimo nella metacampo difensiva) e alla presenza in area di Amedeo Tessitori, capace di fornire, oltre al peso sotto i tabelloni, anche un solido contributo in attacco (11 punti, 7 rimbalzi). La crescita difensiva e il progressivo controllo del verniciato (46-35 la lotta a rimbalzo) a scapito di un Mitchell Watt vistosamente calato nel finale per fisiologica usura (12 punti, 5 rimbalzi), permettono alla Virtus di schermare l'area e frenare l'attacco avversario, incapace di trovare alternative in una serata tragica nel tiro da fuori: il 19% complessivo dall'arco evidenzia, sul lungo periodo, il peso delle assenze di Bramos e Daye, soprattutto nella loro capacità di aprire il campo con spaziature perfette.

Assist col mirino di Belinelli per la schiacciata di Tessitori

Bologna ribalta il punteggio allungando sul +5 a meno di 3' dalla sirena (68-63), ma gli ultimi sforzi di Watt e Tonut tengono l'equilibrio ancorato a un filo (71-72 a 1'30" dalla sirena). Nel finale in volata decide la capacità di Marco Belinelli di lucrare falli in continuazione, amministrati con precisione chirurgica in lunetta (19 punti, 2/10 dal campo ma 15/16 ai liberi): la Virtus controsorpassa e, sfruttando un fallo antisportivo fischiato contro lo stesso Watt, mette il ghiaccio in risultato sempre col Beli dalla striscia della carità. Per la Reyer matura il secondo stop consecutivo dopo quello sofferto contro Sassari: il record di 12-8 la allontana ora dal gruppetto delle dirette inseguitrici della capolista Milano.
  • Bologna: Markovic 4, Belinelli 19, Weems 12, Ricci 5, Tessitori 11; Pajola 1, Alibegovic, Adams, Hunter, Teodosic 17, Gamble 4, Abass 4. All.: Djordjevic.
  • Venezia: De Nicolao 10, Chappell 11, Tonut 22, Stone 8, Watt 12; Casarin 5, Clark, Mazzola, Fotu 4. N.e.: Daye, Possamai, Campogrande. All.: De Raffaele.

Highlights: Virtus Bologna-Reyer Venezia 77-72

* * *

Top 5: le migliori giocate della 20a giornata

RIGUARDA VARESE-SASSARI IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Openjobmetis Varese - Banco di Sardegna Sassari

00:00:00

Replica
* * *

RIGUARDA VIRTUS BOLOGNA-VENEZA IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Basket

Segafredo Virtus Bologna - Umana Reyer Venezia

00:00:00

Replica
* * *
Serie A
Virtus Bologna, ufficiale l'ingaggio di Ekpe Udoh
18/07/2021 A 21:05
Serie A
Virtus, Vince Hunter squalificato tre mesi per doping
16/07/2021 A 17:02