Banco di Sardegna Sassari - Fortitudo Lavoropiù Bologna 89-86

A cura di Davide Fumagalli. Le gare della domenica alle 12 non vanno giù alla Fortitudo Lavoropiù Bologna che, dopo il ko all'esordio a Roma, perde al PalaSerradimigni contro il Banco di Sardegna Sassari, valido per la quarta giornata di Serie A. Una sfida serrata, un testa a testa dall'inizio alla fine, deciso dalla maggior precisione ai tiri liberi della squadra di Gianmarco Pozzecco che conquista così il terzo successo in campionato. La Dinamo tira 33 liberi (il triplo della Effe, 11) e ne manda a bersaglio addirittura 30: decisivo l'8 su 8 di Marco Spissu che, unito ai 22 punti, è protagonista della rimonta dei suoi ed è il giusto MVP del match; bene anche Bilan con 18, 11 rimbalzi e 7 falli subiti, e Burnell, 15 punti. La Fortitudo spreca un importante +8 a inizio quarto periodo e paga gli errori dalla lunetta nel finale di Happ, Aradori e Mancinelli: non bastano i 23 punti di Banks e i 20 del già citato Aradori per evitare il terzo ko in quattro uscite.

Champions League
Dinamo Sassari: obiettivi, avversarie, calendario
IERI A 18:19

Fletcher e Totè volano sopra il ferro per la Fortitudo

La gara è subito giocata a ritmi elevati e ad alto punteggio, Sassari parte 10-2, poi la Fortitudo risponde con un break di 9-0 firmato dalle triple di Aradori e Banks, e da una giocata di Totè e sorpassa sul 23-20, ma alla prima pausa è la Dinamo a condurre 25-23. Nel secondo periodo è un botta e risposta continuo, si vedono anche Happ e Tilmann, poi Fletcher dà il +5 a Bologna con due canestri in fila e all'intervallo è vantaggio Lavoropiù 43-38 timbrato da una gran schiacciata in contropiede di Totè. La ripresa si apre con un 8-0 del Banco di Sardegna che va a +3, poi inizia uno show a suon di triple che coinvolge Bendzius, Aradori e Banks: l'ex stella di Brindisi ne insacca quattro nel periodo per il 63-60, poi al 30' è 68-60 per la Fortitudo grazie ad una gran schiacciata e ad una bomba sulla sirena di Withers.

Spissu sempre trascinatore: 22 punti e vittoria per la Dinamo

La gara sembra in mano alla squadra di Sacchetti sul 77-70 e invece Sassari risale la china trascinata da Spissu che firma il gioco da tre punti del -2 (77-79). Bologna a quel punto si fa prendere dal nervosismo, Happ esce per falli dopo un tecnico per proteste, poi anche Totè commette il quinto, e Spissu realizza l'83-80 a 2' dal termine. Il playmaker col numero "0" è decisivo perchè realizza due coppie di liberi per l'89-86, Bologna ha comunque l'ultima chance a 13" dal termine ma la difesa è perfetta su Aradori, il tiro del possibile pareggio lo prende Mancinelli ma la tripla finisce sul ferro, e così sono i sardi ad esultare per la vittoria.

Diavolo di un Pozzecco: pernacchia a Mancinelli che sbaglia il tiro libero

La prossima settimana la Dinamo Sassari avrà l'esordio in Champions League in casa col temibile Galatasaray (mercoledì alle 20.30) mentre domenica alle 17.30 avrà il big match al Taliercio contro la Reyer Venezia. La Fortitudo Bologna invece domenica riceverà alle ore 17 la corazzata Olimpia Milano alla Unipol Arena.

  • Sassari: Burnell 15, Devecchi, Spissu 22, Pusica 4, Bilan 18, Kruslin 6, Bendzius 12, Tillman 12, Treier, S. Gentile ne, Re ne, Gandini ne. All. Pozzecco.
  • Fortitudo Bologna: Totè 7, Aradori 20, Mancinelli 1, Palumbo, Happ 9, Withers 10, Banks 23, Fletcher 7, Fantinelli 9, Sabatini, Dellosto ne. All. Sacchetti.

Highlights: Sassari-Fortitudo Bologna 89-86

* * *

Top 5: le migliori giocate della 3ª giornata

Champions League
Fortitudo Bologna: obiettivi, avversarie, calendario
IERI A 18:19
Serie A
Fletcher e Totè volano sopra il ferro per la Fortitudo
18/10/2020 A 11:35