Virtus Segafredo Bologna - Carpegna Prosciutto Pesaro 88-75

L'aria del PalaDozza aiuta. Dopo essere inciampata per due volte lontano da casa, sul campo delle neopromosse, la Virtus prova a ristabilire le gerarchie. La mini-striscia nera è chiusa, e ora comincia un doppio inseguimento. In campionato, per riacciuffare l'Olimpia in fuga. In Eurocup, per vendicarsi sul Buducnost. Ma il prossimo impegno (mercoledì 10 novembre) è già di quelli tosti: a Bologna arriva Valencia, una delle più grandi concorrenti per la corsa all'Eurolega.
La Virtus schiaccia Pesaro (1-6) sul fondo della classifica approcciando ogni quarto in maniera migliore. E facendo valere, sul lungo periodo, la maggior qualità degli interpreti e la profondità della panchina. Il break decisivo si consuma alla metà del quarto periodo, quando la VL, già orfana di Tyrique Jones (uscito anzitempo per un infortunio alla spalla), espone il fianco schierando il secondo quintetto nel momento più delicato del match. Bologna prende possesso totale del verniciato (28/49 da due e 42-34 a rimbalzo), ammassa canestri facili ad alta percentuale e taglia il traguardo in scioltezza.
EuroCup
Primo ko per la Virtus Bologna, il Buducnost vince 86-82
03/11/2021 A 20:09

Assist in no-look a tutto campo, un classico per Milos Teodosic

Kevin Hervey e Kyle Weems condividono la palma di top-scorer con 18 punti a testa. Hervey gioca un primo tempo esemplare, rispolverando quegli istinti offensivi da giocatore totale un po' smarriti nelle ultime uscite. E anche la pericolosità dall'arco (3/6) torna a essere un fattore. Weems allunga le mani sulla partita da giocatore esperto, navigato. Attendendo che sia lei ad arrivargli tra le braccia, senza forzare. Prendendo ritmo con i suoi movimenti in post-up nel mid-range, scatenando i suoi cavalli in campo aperto per punire le tante palle perse avversarie(19), e sparando i suoi missili dall'arco nei momenti giusti.
Jakarr Sampson e Amar Alibegovic non sono della serata. Ma la Virtus ha comunque peso, forza e potenza per pasteggiare in vernice quando Tyrique Jones, come detto, deve alzare bandiera bianca. E allora, si scatenano Amedeo Tessitori (10) e Mouhammadou Jaiteh (13+9 rimbalzi). Marco Belinelli è opaco (0 in 11 minuti), ma la panchina può comunque sguinzagliare l'energia inesauribile di Isaia Cordinier (14+5 rimbalzi in 22'), uomo-ovunque su entrambe le metacampo. A orchestrare il tutto, un Milos Teodosic in pura versione altruista. Un solo tiro, peraltro segnato, ma 9 assist per mettere in ritmo tutti. Con Nico Mannion (8) ne arrivano ben 17 dalla coppia di playmaker bianconeri, sui 25 complessivi di squadra. E su 35 tiri totali. Mica male.

Nico Mannion di forza: canestro e fallo subito

Pesaro, invece, gioca la sua partita con un buon primo periodo, ma subisce una spallata violentissima nella prima metà del secondo quarto, quando la panchina fatica a reggere l'impatto e il confronto sul campo. Spinta dall'immortale Carlos Delfino (14) e da qualche guizzo di Vince Sanford (13), la VL ha la forza di reagire e rientrare fino al -4, ma non per andare oltre. Troppo grosso il divario di qualità, fisico e di esperienza. Più utile guardare alla prossima sfida, quando alla Vitrifrigo Arena arriverà la GeVi Napoli (domenica 13 novembre, ore 20.30, LIVE-Streaming su Discovery+).
  • Bologna: Teodosic 2, Pajola 6, Weems 18, Hervey 18, Jaiteh 13; Tessitori 10, Mannion 5, Belinelli, Alexander 2, Cordinier 14. N.e.: Ruzzier, Ceron. All.: Scariolo.
  • Pesaro: Larson 9, Sanford 13, Delfino 14, Demetrio 4, Jones 8; Moretti 9, Tambone 3, Zanotti 12. N.e.: Drell. All.: Banchi.

Highlights: Virtus Bologna-VL Pesaro 88-75

* * *

RIGUARDA VIRTUS BOLOGNA-PESARO IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Premium
Basket

Virtus Segafredo Bologna - Carpegna Prosciutto Pesaro

02:08:35

Replica
* * *
EuroCup
La Virtus Bologna stecca ancora in trasferta: ko a Ulm 84-68
IERI A 19:48
EuroCup
Rivivi il Live-Blogging di ratiopharm Ulm-Virtus Bologna
IERI A 17:53