La lotta per abbattere il muro del 35% di capienza dei palazzetti prosegue anche nell'assemblea di Lega, tenutasi oggi, mercoledì 8 settembre, in video-conferenza. Il messaggio veicolato dalla Virtus Bologna ("Con il 100% si torna a vivere, con il 50% si sopravvive, con il 35% si muore", le parole dell'ad bianconero, Luca Baraldi) è stato condiviso anche dalle altre società della Serie A, che auspicano l'introduzione di maggiori libertà per la regular-season, in partenza nel weekend del 25-26 settembre. L'idea è quella di portare il tetto attuale, pari al 35%, almeno al 50%, un aumento strettamente regolato da Green Pass, mascherine e disposizione a scacchiera sulle tribune, come già avviene per gli eventi all'aperto.
"L'assemblea della Lega Basket ha ribadito la linea già espressa in più occasioni in merito alla richiesta al Governo di rivedere il limite di capienza del 35% attualmente previsto per i palasport - si legge nel comunicato ufficiale - confermando l'assoluta necessità di giungere il prima possibile ad un'apertura totale degli impianti al chiuso per i possessori di Green Pass".
Serie A
L'allarme della Virtus Bologna: "Con il tetto al 35%, il basket muore"
08/09/2021 A 09:49
"Il perdurare di queste limitazioni, associato al progressivo aumento delle vaccinazioni e dell’estensione dell'obbligo del Green Pass a un numero sempre maggiore di settori della vita del paese, continuerebbe a veicolare un messaggio sbagliato sulla efficacia di questi strumenti per il definitivo superamento della emergenza sanitaria. [...] La Lega Basket proseguirà nella sua quotidiana interazione con il Governo e le Istituzioni, sportive e non, con l’obiettivo di ottenere, nel tempo, la completa riapertura degli impianti, anche attraverso un percorso graduale, alla luce di quanto già avviene in altri paesi europei".
Serie A
Tetto al 35% troppo basso: la Virtus minaccia lo stop al campionato?
02/09/2021 A 09:31
Eurolega
L'Europa riapre al pubblico: Italia terzultima con il 35% della capienza
31/08/2021 A 10:18