AX Armani Exchange Milano - NutriBullet Treviso Basket 108-60

UNIPOL ARENA (Casalecchio di Reno, BO) - Qualificata alla Final Eight da imbattuta e percorso netto nei preliminari per l'accesso alla fase finale di Champions League: il tour de force che ha stritolato la Nutribullet Treviso nelle prime due settimane di settembre esige il conto, trasformando il quarto di finale con l'AX Armani Exchange Milano in una sgambata non-competitiva. Buona per una bella passerella per gli under di coach Menetti. O per permettere all'Olimpia di testare la nuova chimica senza l'ansia del risultato in vista del primo vero appuntamento stagionale, la semifinale di lunedì pomeriggio (ore 18.00, LIVE su Discovery+, Eurosport 2 e DMAX), contro la Happy Casa Brindisi, mina vigante super-pericolosa dopo lo sgambetto alla Dinamo Sassari.

Bel triangolo di Milano, a segno Nik Melli

Basketball Champions League
Nutribullet ai gironi di Champions: Treviso torna in Europa
17/09/2021 A 20:30
Scesa sul parquet di Bologna con soli 4 senior a roster dopo il trittico di partite al PalaVerde che sono valse il ritorno in Europa per una delle piazze più importanti del nostro basket, Treviso si diverte per la prima metà del primo periodo, quando riesce anche a fare corsa di testa grazie alle ottime percentuali dall'arco (6/9, poi precipitate a 9/28 al 40'), prima di indossare le vesti di sparring-partner per una Milano sbarcata alla Unipol Arena in assetto da Eurolega ma ancora da rodare per la preparazione e il pre-campionato molto più scarni rispetto a quelli della scorsa stagione, quando si era presentata ai nastri di partenza con una chimica e un affiatamento già ottimali.
Occhi puntati, soprattutto, sull'impatto dei nuovi arrivati. Spiccano i 18 punti con 4 triple di Davide Alviti, già grande terminale offensivo negli angoli, un ruolo di enorme importanza nello scacchiere tattico di coach Ettore Messina, così come la presenza di Dinos Mitoglu (15+11 rimbalzi), giocatore investito da tante attese per colmare quello spot di big-man tecnico e bidimensionale che l'Olimpia ha sempre faticato a trovare nelle ultime stagioni. Più cheti Pippo Ricci (5) e Nicolò Melli (10+4 rimbalzi), già calato nel vestito di uomo-squadra per eccellenza, interessante il debutto di Devon Hall (9+3 assist), esterno solido e tuttofare, vitale per rinfrescare fisicamente il reparto ali dopo l'addio, tristissimo ma inevitabile, a Vlado Micov, molto involuto anche a causa dei tanti infortuni sofferti nei mesi scorsi.
Tra la Vecchia Guardia, invece, è Shavon Shields a brillare con luce più intensa (14 punti, 7 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi), fresco di rinnovo e già pronto a riprendere quel percorso di crescita che lo ha portato a diventare uno dei two-way player migliori d'Europa, come certificato anche dall'inserimento nel secondo quintetto di Eurolega. Promettente il debutto di Gigi Datome (11 con 3/3 dalla distanza), preciso e chirurgico, solido quello di Kyle Hines (9+5 rimbalzi), con quell'animo da guerriero inattaccabile anche dallo scorrere del tempo.

Pellizzari, classe 2005, segna due canestroni contro Milano

Altrettanto curiosa la lente d'ingrandimento puntata sui due giovani da lanciare in casa Treviso. Giordano Bortolani, in prestito proprio da Milano dopo la stagione da rookie a Brescia, mette in campo quella faccia tosta necessaria per stuzzicare le antenne di Ettore Messina, pronto a monitorarlo con attenzione in quello che si prospetta essere l'anno buono per il salto di qualità: 16 punti, 4/4 dall'arco (arma migliore del repertorio), uniti a grinta e determinazione, intangibles imprescindibili per trovare posto, nel prossimo futuro, all'interno del roster biancorosso. Solida anche la prestazione di Davide Casarin (15 punti con 6/12 dal campo), impegnato nello stesso percorso di crescita e maturazione del suo compagno di reparto: entrambi si preparano a una stagione cruciale per le rispettive carriere, impreziosita da una Champions League che incremeterà l'esperienza internazionale anche in ottica maglia azzurra.
  • Milano: Delaney 7, Shields 14, Datome 11, Melli 10, Hines 9; Biligha 5, Ricci 5, Hall 9, Alviti 18, Rodriguez 5, Mitoglu 15. N.e.: Moraschini. All.: Messina.
  • Treviso: Casarin 15, Poser 5, Bortolani 16, Chillo 5, Jones 3; Pellizzari 4, Buzzavo, Ronca 2, Faggian 4, Vettori 4. N.e.: Akele, Sokolowski. All.: Menetti.

Riguarda AX Armani Exchange Milano - NutriBullet Treviso Basket in VOD (Contenuto Premium)

Premium
Basket

AX Armani Exchange Milano - NutriBullet Treviso

01:50:22

Replica
Eurolega
Messina: "Quattro vittorie importanti per i playoff, ma brutto arbitraggio"
4 ORE FA
Eurolega
Milano batte anche i campioni e va a 4-0: Efes ko 75-71
6 ORE FA