UNAHOTELS Reggio Emilia - Fortitudo Bologna 78-66

Di Davide Fumagalli. Era finita +13 al PalaDozza, finisce +12, 78-66, questa volta: la Unahotels Reggio Emilia supera di nuovo la Fortitudo Bologna nella quarta giornata del girone A della Discovery Plus Supercoppa e resta in corsa per il primo posto e il passaggio del turno alla Final Eight che si giocherà proprio sul parquet della Unipol Arena ("casa" di Reggio) a partire da sabato 18 settembre. Per farlo la formazione di Attilio Caja dovrà vincere di almeno 5 punti lunedì sera al Taliercio contro Venezia, altrimenti sarà l'Umana Reyer ad accedere alla seconda fase e a sfidare Pesaro nel primo dei quarti di finale del torneo.

Diouf cancella Ashley, poi Strautins segna da tre

Serie A
Fortitudo: no alla serrata, ma capienza al 100% con Green Pass
10/09/2021 A 09:24
Alla fine alla Unahotels basta una fiammata nel terzo periodo, le bombe di Thompson e Strautins spaccano il match e permettono ai biancorossi di toccare il +21 e poi gestire, nonostante qualche piccolo patema nel finale (Effe risalita fino al -9 a 1' dal termine): la squadra di Caja la spunta grazie anche al +10 a rimbalzo, 39-29, ad una miglior percentuale da tre, 9 su 23 contro 6 su 22, e ad un numero di liberi, tirati e segnati, decisamente superiore (23 su 32 contro 16 su 20). Il migliore è Stephen Thompson con 15 punti, lo segue Strautins con 14, poi Olisevicius e Candi con 12. In casa Fortitudo, al quarto ko in quattro gare, si salva il solo Benzing, 19 punti, mentre in doppia cifra vanno anche Aradori, 12, e Ashley, 10. Per rivedere la squadra di Jasmin Repesa bisognerà ora attendere domenica 26 settembre, dove alle 18.15 al PalaDozza giocherà la prima di Serie A contro... la Unahotels Reggio Emilia.
Il match vede una buona reazione della Fortitudo dopo il 6-0 della Unahotels: è soprattutto un ispirato Benzing a trascinare i suoi, è in doppia cifra già nel primo periodo e Bologna va al riposo avanti 20-15, che diventa 22-15 in avvio di secondo quarto. La reazione biancorossa è affidata a Johnson e a Candi, Reggio tira e segna parecchi liberi, poi è il lituano Olisevicius a piazzare due bombe per il +3 che rimettono in bolla la Unahotels: all'intervallo è 35-34 per i padroni di casa stampato da un canestro di Johnson.

Procida chiude a modo suo, con la schiacciata bimane

Nel terzo quarto Ashley e Aradori rispondono a Crawford e Diouf, poi Benzing firma il gioco da tre punti del -4 sul 50-46, ma da lì arriva la fuga della Unahotels: Candi mette i liberi del +8, Strautins la bomba per il +11, e poi finalmente si accende Thompson, che insacca a sue volta due triple e firma il +14 del 63-49 del 30'. In avvio di ultimo parziale la Reggiana dilaga con Johnson, Thomson e un'altra tripla di Strautins, tocca il +21 sul 70-49 e da lì sostanzialmente gestisce. La squadra di Caja, come nella prima partita, si rilassa fin troppo e permette alla Fortitudo si rimontare fino a -9 grazie ai canestri di Aradori e alle triple di Baldasso, ma ormai è tardi e così si chiude con +12, 78-66, che alla fine è uno specchio fedele del match.
  • Reggio Emilia: Thompson 15, Hopkins 8, Candi 12, Baldi Rossi 3, Strautins 14, Crawford 3, Johnson 9, Olisevicius 12, Bonacini ne, Diouf 2. All. Caja.
  • Fortitudo Bologna: Ashley 10, Aradori 12, Mancinelli 2, Gudmundsson 5, Procida 4, Benzing 19, Richardson 4, Baldasso 6, Pavani ne, Manna ne. All. Repesa.

Highlights: Reggio Emilia-Fortitudo Bologna 78-66

* * *

Germani Brescia - GeVi Napoli Basket 77-87

Di Daniele Fantini. Scommettere anche mezzo centesimo su Napoli all'intervallo lungo sarebbe stata una pazzia. Invece, la squadra di coach Pino Sacripanti si trasforma da cadaverica a brutale nel quarto d'ora trascorso in spogliatoio. Dopo essere sprofondata sul -21 (52-31) mostrando enormi lacune tecniche aggravate anche dall'assenza di Jason Rich (o di chi per lui, se dovesse essere realmente tagliato secondo i rumors rivelati in mattinata dalla stampa locale) unite a una strana arrendevolezza che mal si confà al carattere di una neo-promossa, Napoli corona una rimonta pazzesca nella ripresa, gelando un PalaLeonessa incredulo e facendo crollare, come sabbia al vento, quelle piccole certezze costruite da Brescia nella prima metà di gara. E così, mentre la Gevi festeggia il primo successo stagionale (anche se ininfluente per la classifica di un girone già matematicamente vinto dalla Nutribullet Treviso), la Germani incassa il terzo ko consecutivo nella maniera più dolorosa possibile, la seconda grande rimonta casalinga subìta dopo quella dell'esordio di domenica scorsa contro la stessa Treviso.
La coppia composta da Arnas Velicka e Frank Elegar è trascinante. Il playmaker lituano, MVP a mani basse di una partita dominata nella ripresa, spara 23 punti in uscita dalla panchina alle spalle di Josh Mayo, un ruolo che forse si adatta meglio alla giovane età e a un carattere ancora da formare. Ma il talento che lo ha già fatto finire sui taccuini degli scout NBA (con annessa Summer League disputata in agosto a Las Vegas) è lì, palpabile, pronto a esplodere. Alla freschezza di Velicka, capace di dettare legge con un basket giocato quasi in punta di piedi, di pura tecnica e istinto, si affiancano l'esperienza e la rocciosità di Elegar: 19 punti, 7 rimbalzi, 3 stoppate, àncora difensiva straordinaria nella ripresa (dove la Gevi concede soltanto 25 punti dopo i 52 incassati nella prima metà di gara) e califfo infallibile nell'amministrare i possessi decisivi nel finale, compreso quel piazzato dal gomito poi risultato decisivo a un minuto dalla sirena.

Frank Elegar si porta a casa tutto: palla, ferro e tabellone

Ma, più in generale, a impressionare è la garra con cui Napoli stravolge l'inerzia della partita al rientro dagli spogliatoi: aggressiva, atletica, famelica, pronta a gettarsi oltre il limite pur di cancellare l'onta dell'ennesima, pesante, sconfitta all'orizzonte. E, come succede in molti casi, quando si entra in fiducia senza aver più nulla da perdere, è facile trasformarsi in una macchina asfaltatrice inarrestabile. Sono i momenti in cui si esaltano i combattenti. Lorenzo Uglietti ed Eric Lombardi, guerrieri del parquet con pedigree doc, sono in cima alla lista. Jordan Parks (11) e Markis McDuffie (14), atleti con fame di emergere al massimo livello, vengono appena dietro. E la partita muta, in maniera inesorabile.
La bellezza del primo tempo di Brescia, spinta dagli ottimi approcci di John Petrucelli (17 punti, 7 recuperi) e Amedeo Della Valle (12) e sorretta da una difesa pungente, pronta ad allungarsi spesso in brani velenosi di pressing a tutto campo, sfiorisce nel giro di una manciata di minuti, quando anche la pistola di Naz Mitrou-Long (16+6 assist e 4/6 dall'arco) esaurisce le cartucce. La testa, già proiettata verso un traguardo immaginato con eccessiva fretta e facilità, crolla sotto la reazione furiosa ospite. E, con essa, anche il gioco.

Stoppata, contropiede e canestro con fallo: l'atletismo di Eric Lombardi

L'attacco si incaglia, precipitando verso percentuali orride (4/18 da due e 4/15 da tre nella ripresa) e la difesa ne risente, perdendo compattezza, solidità e capacità di controllare il verniciato e i rimbalzi. Errori banali, impensabili nei primi venti minuti, si ammucchiano in quantità, facendo emergere una chimica di squadra ancora in fase embrionale, senza un vero go-to-guy in grado di caricarsi la squadra sulle spalle nel momento buio. Pesano l'assenza di Christian Burns (con annessa dose di fisicità portata costantemente in campo), la serata poco incisiva di Lee Moore dalla panchina e le difficoltà di David Moss, ancora lontano dal ritrovare smalto e ritmo-partita.
Napoli e Brescia si affronteranno nuovamente lunedì 13 settembre per la partita di ritorno al PalaBarbuto: appuntamento su Discovery+ alle 18.00.
  • Brescia: Mitrou-Long 16, Della Valle 12, Petrucelli 17, Gabriel 9, Cobbins 8; Moore 7, Parrillo, Moss, Eboua 1, Laquintana 7. N.e.: Rodella, Djiya. All.: Magro.
  • Napoli: Mayo 5, Marini 4, Parks 11, McDuffie 14, Elegar 19; Velicka 23, Uglietti 4, Zerini 2, Lombardi 5. N.e.: Coralic, Grassi, Sinagra. All.: Sacripanti.

Highlights: Brescia-Napoli 77-87

* * *

Riguarda Reggio Emilia - Fortitudo Bologna in VOD (Contenuto Premium)

Premium
Basket

UNAHOTELS Reggio Emilia - Fortitudo Bologna

02:05:43

Replica

Riguarda Brescia - Napoli in VOD (Contenuto Premium)

Premium
Basket

Germani Brescia - GeVi Napoli

00:48:37

Replica
Serie A
Venezia passeggia sulla Fortitudo, Treviso vola alla Final Eight
09/09/2021 A 19:44
Serie A
La proposta dei club: no ai tamponi, ma 100% di capienza con Green Pass
09/09/2021 A 09:17