Mateusz Ponitka e la UnaHotels Reggio Emilia si separano ancor prima di abbracciarsi per la prima volta. Troppo forti le sirene di mercato riaccese dopo l'Europeo giocato da protagonista con la nazionale polacca. Sirene stranamente rimaste silenti in estate, quando Ponitka, in uscita dallo Zenit San Pietroburgo, era passato inosservato fra i team di Eurolega nonostante un'esperienza continua e di buon livello con la formazione russa nell'ultimo triennio.
Il Panathinaikos Atene ha anticipato e battuto la concorrenza di Virtus Bologna e Baskonia, le altre due squadre interessate all'esterno polacco. I Greens hanno sciolto il contratto trimestrale firmato da Ponitka in estate tramite il versamento di un ricco buy-out da 100.000 euro, in una situazione win-win per tutte le parti in causa: il giocatore potrà proseguire la carriera in Eurolega all'interno di una squadra impegnata nella costruzione di un roster più competitivo rispetto a quello delle ultime annate, mentre Reggio monetizza evitando di perderlo a zero a dicembre.
Ponitka è reduce da un Europeo chiuso a 13.4 punti, 5.3 rimbalzi e 5.7 assist di media, pezzo-chiave del grande exploit che ha portato la Polonia a centrare il quarto posto dopo un'epica vittoria sulla Slovenia di Luka Doncic e Goran Dragic. In quella partita, scrisse 26 punti, 16 rimbalzi e 10 assist, diventando il quarto giocatore a realizzare una tripla-doppia nella storia di Eurobasket. Tra le sue altre prestazioni di spicco, ricordiamo i 26 punti con 9 assist firmati all'esordio contro la Repubblica Ceca e i 22 con 9 rimbalzi e 6 assist nel match vinto agli ottavi di finale contro l'Ucraina.
Europei
Italbasket, pagellone: Melli super, Spissu jolly, Poz leader vero
15/09/2022 ALLE 08:48

Nowitzki: "Fontecchio in NBA? Dovrà imparare come uno studente"

Serie A
Highlights: Treviso-Reggio Emilia 58-78
14 ORE FA
Serie A
Reggio Emilia fa scintille all'esordio: vittoria 78-58 a Treviso
IERI ALLE 20:26