Dopo appena 102 giorni dalla gara 6 del Forum, saranno ancora di fronte loro due, Olimpia Milano e Virtus Bologna, le due corazzate del basket italiano, le protagoniste delle ultime due finali Scudetto e delle ultime due finali di Supercoppa, equamente distribuite una ciascuna. Questa volta si trovano di fronte in semifinale, la seconda di scena al PalaLeonessa A2A di Brescia, mercoledì 28 settembre alle ore 20.45 (diretta su Eurosport 2, discovery+ ed Eurosport Player), dopo la prima fra Tortona e Sassari alle 18.
Una sfida come sempre ricca di fascino e blasone, con tanti campioni, due grandi allenatori come Ettore Messina e Sergio Scariolo, e una rivalità che è cresciuta sempre di più negli ultimi 24 mesi. Sarà il confronto numero 191 tra le due squadre, addirittura il 17esimo considerati appunto gli ultimi due anni. Le precedenti 16 gare dall'autunno 2020 sono state divise in parità, 8 per Milano e 8 per Bologna sponda Virtus.
190 confronti complessivi: 108 vittorie Olimpia, 82 vittorie Virtus
Serie A
Supercoppa: Virtus, è già allarme infortuni: 5 assenti contro Milano
26/09/2022 ALLE 16:02
  • A Bologna: 91 gare, 56-35 per la Virtus | A Milano: 93 gare, 70-23 per l'Olimpia
Ultimi 2 anni: 16 gare, 8 vittorie Milano, 8 vittorie Virtus
  • 1-1 Supercoppa, 3-1 campionato (2-0 nel 20-21), 4-6 nelle finali (0-4 nel 20-21)
  • Sfide in Supercoppa: 1-1 | Milano vince 75-68 nel '20 (Final Four), Virtus vince 90-84 nel '21 (Final Eight)
L'Olimpia va a caccia della quinta Supercoppa per mettersi alle spalle di Siena, capolista solitaria nell'albo d'oro, mentre la Virtus Bologna cerca il terzo successo, lei che ha vinto la prima edizione assoluta nel 1995 e l'ultima disputata, quella appunto del 2021 alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno con Alessandro Pajola eletto MVP al termine della Final Eight.
Albo d'Oro Supercoppa
  • Siena 6, Treviso 4, MILANO 4 (16, 17, 18, 20), VIRTUS 2 (95 1a edizione, 21), Cantù, Sassari, Fortitudo
  • Messina: 2 vittorie (02 con Treviso, 20 con Milano), 7 finali perse (97, 98, 99, 2000, 03, 04, 21)
  • Scariolo: 1 vittoria (21 con Virtus)

Le squadre tra dubbi e assenze

La curiosità di vederle subito all'opera è tanta, ma sia Milano, sia la Virtus, devono fare i conti con qualche assenza tra infortuni e ritardi nell'aggregarsi al gruppo dopo l'Europeo. L'Olimpia non ha ancora sciolto i dubbi, Datome e Voigtmann non hanno ancora debuttato, Tonut ha giocato una sola gara amichevole, mentre Pangos e Shields sono reduci da problemi fisici (muscolari il canadese, al piede sinistro per l'ex Trento).
Sergio Scariolo invece è stato chiaro: oltre ai lungodegenti Abass e Shengelia, a Brescia mancheranno anche Jaiteh, Hackett, fermo da inizio settembre per un problema muscolare, e Teodosic, il cui fastidio all'anca va monitorato con attenzione. Per cui le scelte in casa Segafredo sono abbastanza obbligate mentre per l'Armani si capirà meglio solo a ridosso della partita.
Olimpia Milano (6+6)
  • Italiani: Melli, Datome, Ricci, Baldasso, Tonut, Biligha, Alviti
  • Stranieri: Hines, Naz, Baron, Pangos, Davies, Hall, Thomas, Shields, Voigtmann
  • Partiti: Rodriguez (Real Madrid), Delaney (ritirato), Bentil (Stella Rossa), Tarczewski (Gunma Thunders), Grant (Turk Telekom), Daniels (free agent), Kell (Melbourne Phoenix)
Virtus Bologna (6+6)
  • Italiani: Mannion, Belinelli, Pajola, Hackett, Ruzzier, Abass, Camara, Menalo
  • Stranieri: Cordinier, Jaiteh, Teodosic, Shengelia, Bako, Lundberg, Ojeleye, Mickey, Weems
  • Partiti: Sampson (Liaoning Flying Leopards), Hervey (free agent), Alibegovic (Cedevita Lubiana), Tessitori (Venezia), Ceron (Nardò, A2)

Il precampionato

Seppur a ranghi incompleti, Milano e Virtus Bologna non sono state a guardare nelle ultime settimane. La Segafredo, tra assenti e infortunati (compreso coach Sergio Scariolo impegnato con la Spagna), non ha brillato e ha chiuso con due terzi posti al Trofeo Dalla Riva in Veneto e al Trofeo Lovari a Lucca: tra i nuovi si sono fatti notare soprattutto Jordan Mickey e Iffe Lundberg, la guardia danese ex CSKA e Suns che dovrebbe avere da subito molta carta bianca in fase offensiva.
Poche sbavature per Milano che pare aver già inserito i nuovi nei meccanismi. Brandon Davies e DeShaun Thomas sono stati molto continui, idem Pangos finchè c'è stato e pure Mitrou-Long, atteso ad un ruolo un po' diverso rispetto a Brescia dove era totalmente centrale. Le vittorie nel torneo di Oaka dello scorso weekend hanno detto che l'Olimpia di Ettore Messina è già in ottima forma, anche in chiave Eurolega.
Milano
  • 10-9 Torneo Cagliari: Milano-Varese 111-86 (Pangos 22, Naz 19, Davies 16, Thomas 12)
  • 11-9 Torneo Cagliari: Sassari-Milano 75-66 (14 Baron, 10 Thomas)
  • 15-9 Trofeo Lombardia: Milano-Varese 100-83 (21 Davies, Thomas, 16 Baron)
  • 17-9 Vigevano: Milano-Pesaro 72-70 (Davies 21, Pangos 13)
  • 23-9 Pavlos Giannakopoulos: Milano-Maccabi 80-71 (19 Naz, 13 Ricci, 15 Thomas)
  • 24-9 Pavlos Giannakopoulos: Milano-Panathinaikos 77-64 (20 Davies, 12 Baron, 10 Baldasso)
Virtus
  • 4-9 Ravenna: Virtus-Pesaro 93-101 (15 Hackett, 14 Mickey, 12 Weems, 11 Ojeleye, Lundberg)
  • 9-9 Trofeo Dalla Riva: Venezia-Virtus 78-67 (13 Mickey, 11 Lundberg, 10 Ojeleye
  • 10-9 Trofeo Dalla Riva: Virtus-Treviso 90-64 (20 Ojeleye, 14 Weems, 13 Camara, 12 Lundberg)
  • 16-9 Trofeo Lovari: Tortona-Virtus 83-76 (14 Lundberg, Belinelli, 10 Cordinier)
  • 17-9 Trofeo Lovari: Brescia-Virtus 80-87 (23 Lundberg, 14 Cordinier, 11 Belinelli)

Pozzecco: "Amo i giocatori stravaganti. Basta che siano forti..."

Serie A
Milano, Tonut: "Sono felice, giocare l'Eurolega la mia ambizione"
21/09/2022 ALLE 20:55
Serie A
Milano, Stavropoulos: "Vincere tutto in Italia e playoff di Eurolega"
20/09/2022 ALLE 17:20