Basket
Tokyo 2020

Argentina, qual è stata la partita più bella nella storia delle Olimpiadi?

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Argentina's Luis Alberto Scola lifts himself on the loop after scoring to beat Italy in their Olympic Games men's basketball gold medal match 28 August 2004, at the Olympic Indoor Hall in Athens. Argentina won gold 84-69.

Credit Foto Getty Images

DaDaniele Fantini
14/06/2020 A 10:23 | Aggiornato 14/06/2020 A 10:23
@d_fantini

Dopo aver celebrato i giocatori più importanti del nostro campionato, passiamo il testimone alle grandi nazionali. Scegli la miglior prestazione dell'Argentina alle Olimpiadi tra le quattro gare proposte: la partita più votata sarà trasmessa nel nuovo programma di Eurosport dedicato al basket, Players Zoom, domenica 21 giugno alle ore 20.00!

Eccezion fatta per un quarto posto estemporaneo nei Giochi del 1952, la storia olimpica dell'Argentina si concentra quasi interamente nel nuovo millennio. Sulla scia dell'argento conquistato ai Mondiali del 2002, due anni dopo, alle Olimpiadi di Atene 2004, si apre l'epopea della Generacion Dorada, l'unica e mitica squadra capace di togliere la medaglia d'oro dal collo degli Stati Uniti nell'epoca post Dream Team. Quel ciclo sarebbe proseguito con il bronzo di Pechino 2008, il quarto posto di Londra 2012 e avrebbe avuto l'ultimo squillo con l'argento ai Mondiali del 2019, regalandoci una serie di giocatori indimenticabili che hanno scritto la storia della pallacanestro internazionale: Manu Ginobili, Luis Scola, Andres Nocioni, Carlos Delfino, Fabricio Oberto. Vi proponiamo quattro sfide indimenticabili di quegli anni, a voi la scelta di quella che vi suscita emozioni e ricordi più profondi: la partita sarà trasmessa nel nuovo programma di Eurosport dedicato al grande basket, Players Zoom, domenica 21 giugno alle ore 20:00. Selezionate la partita che vorreste rivedere nel sondaggio in fondo all'articolo: le votazioni sono aperte fino alla mezzanotte di lunedì 15 giugno!

Argentina-USA 89-81 (Atene 2004, semifinale)

Mondiali

Olé Spagna a Pechino! La squadra di Scariolo domina l'Argentina e conquista il Mondiale

15/09/2019 A 13:35

La prima parte del capolavoro del 2004 scritto dalla Generacion Dorada. L'Argentina espone le difficoltà e disfunzionalità di un Team USA giovane, inesperto e mal preparato e si apre, con merito, la strada verso la finale del torneo. Manu Ginobili gioca una partita strepitosa realizzando 29 punti, ma sono decisivi anche gli apporti di Andres Nocioni (13) e della panchina, con i 12 di Alejandro Montecchia e gli 11 di Walter Herrmann. Il Team USA ha 18 inutili punti da Stephon Marbury (gran parte dei quali realizzati a babbo morto), un Allen Iverson deludente ma, soprattutto, soffre i problemi di falli di Tim Duncan, il giocatore più esperto, solido e vincente di un gruppo molto raccogliticcio.

Argentina-Italia 84-69 (Atene 2004, finale)

L'impresa della Generacion Dorada si conclude, nostro malgrado, con il successo in finale sugli azzurri di Charlie Recalcati. Nonostante l'assenza di un giocatore importante come Fabricio Oberto, infortunatosi nella semifinale contro gli States, l'Argentina ha più carica, energia e benzina nell'atto conclusivo di un torneo sfiancante: Luis Scola è l'MVP indiscusso con 25 punti e 11 rimbalzi, ancora sopra le righe Alejandro Montecchia (17) e ottimo primo tempo di Manu Ginobili (16) prima di ritrovarsi limitato da un problema a un ginocchio sofferto nei secondi conclusivi del secondo periodo. Per l'Italia, non servono i 12 punti a testa di Matteo Soragna e Gianmarco Pozzecco.

Italia-Argentina 2004: lo show di Luis Scola contro gli azzurri

00:01:19

Argentina-USA 81-101 (Pechino 2008, semifinale)

Quattro anni dopo quella semifinale rimasta nella storia (in positivo e in negativo) per entrambe le squadre, il Redeem Team si prende l'attesa rivincita esprimendo il meglio di sé con un gruppo nettamente superiore (anzi, imparagonabile) rispetto a quello dell'edizione precedente. All'Argentina, che perde Manu Ginobili dopo soli 6' a causa di una caviglia sinistra malconcia, non bastano i 28 punti di Luis Scola e i 17 di Carlos Delfino. Sarà anche l'occasione di rivedere un Team USA infarcito di vere superstar, trascinato dai 21 punti di Carmelo Anthony e dai 15 di LeBron James.

Argentina-Brasile 111-107 2OT (Rio 2016, fase a gironi)

L'ultimo grande squillo della Generacion Dorada, capace di vincere, a Rio de Janeiro, un derby estremamente sentito ed emozionante contro il Brasile. È una partita folle, fuori da ogni schema, con parziali incredibili nei primi due quarti e risolta soltanto dopo due tiratissimi overtime. L'Argentina, che schiera ancora il nucleo dell'impresa del 2004 con Scola, Ginobili, Delfino e Nocioni, non si vede tradita dai suoi veterani di tante battaglie: Scola segna 17 punti con 10 rimbalzi, Nocioni è dirompente con 37 e 11 e Facundo Campazzo è pronto a raccogliere il testimone guidando la squadra alla perfezione con 34 punti e 11 assist.

Il sondaggio: vota la partita più bella!

Rio 2016

La Generacion Dorada non muore mai: col Brasile un altro capolavoro

14/08/2016 A 10:51
Rio 2016

Basket, Argentina: scelti i 12 per i Giochi Olimpici

17/07/2016 A 09:32
Contenuti correlati
BasketTokyo 2020Argentina
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo