Dopo due stagioni particolarmente sfortunate tra infortuni e limitazioni da Covid-19, per Cecilia Zandalasini appare ormai fatto il ritorno in WNBA con le Minnesota Lynx, con cui ha già giocato nel 2017 e 2018. Ma non avverrà in tempi immediati, anche perché la lega americana femminile si fermerà in agosto.
La ragione risiede nelle Olimpiadi, ed è una situazione che si verifica ogni volta che la WNBA e la rassegna a cinque cerchi entrano in potenziale conflitto. Una questione che, dal 2000 (la WNBA ha aperto i battenti nel 1997), si è sempre risolta con l’interruzione temporanea.
WNBA
Griner colpevole: la Russia chiede 9 anni e mezzo di prigione alla star WNBA
04/08/2022 A 16:11
Sarà dunque, secondo quanto riportato dal Corriere di Bologna, un approdo che arriverà al termine dei Giochi Olimpici di Tokyo quello di “Zanda”, che nell’ultima stagione si è trovata con i minuti limitati al Fenerbahce e che ha deciso di approdare alla Virtus Bologna per la prossima stagione sportiva.
Negli ultimi Europei, dove l’Italia ha chiuso agli ottavi di finale dopo una partita sbagliata contro la Svezia, queste le medie di Zandalasini: 14.8 punti, 3 assist e 2.8 rimbalzi in poco più di 30 minuti a gara.

Basketball Heroes: Danilo Gallinari, da Milano ai parquet della NBA

WNBA
Draft WNBA: l'azzurra Lorela Cubaj alle New York Liberty
12/04/2022 A 09:16
WNBA
Awak Kuier n. 2 al Draft WNBA: da Ragusa alle Dallas Wings
16/04/2021 A 09:50