Non si ferma la marcia trionfale della norvegese Tiril Eckhoff, che dopo aver alzato l’asticella a fine dicembre in occasione del doppio appuntamento austriaco, si conferma l’atleta da battere anche in Turingia (Germania). A Oberhof, infatti, la sprint femminile che apre l’anno solare 2021 della Coppa del Mondo di biathlon finisce ancora nelle mani della trentenne di Baerum, che si porta a casa la diciassettesima vittoria della carriera e l’ottava nel format, ammazzando la concorrenza fin da subito visto che è stata la prima delle big a partire. Un doppio zero di peso anche e soprattutto in vista dell’inseguimento di domani, anche grazie al doppio errore della connazionale Marte Olsbu Roeiseland, detentrice del pettorale giallo, che la relega in quinta posizione. Sul secondo gradino del podio sale la svedese Hanna Oeberg, altrettanto perfetta al tiro e 30″ alle spalle della vincitrice. Grazie a questo risultato il divario con il primo posto della classifica generale si è ridotto ora a 23 punti per lei, in un contesto sicuramente ostico per le sue caratteristiche. Gioisce anche l’Austria che porta per la prima volta in carriera sul podio una Lisa Hauser davvero in enorme crescita sugli sci rispetto al passato. Nonostante un errore in piedi, la ventisettenne di Kitzbühel ha contenuto infatti il ritardo sui 40″, beffando di 4 una super Julia Simon, velocissima sul tracciato e migliore nel range time seppur con due errori.

Eckhoff vince la sprint di Oberhof, gli highlights

Anterselva
Johannes Boe si riscatta nella mass start, Hofer 15esimo
11 ORE FA

Chiudono la top ten la russa Evgeniya Pavlova (0) a 59″, la ceca Marketa Davidova (1) a 59″, la bielorussa Elena Kruchinkina a un minuto, la quale ha commesso due errori nel finale ma ha fatto segnare il miglior tempo sugli sci dell’intera prova, e infine le altre due francesi appaiate a 1’09, Justine Braisaz e Anais Chevalier-Bouchet. Dorothea Wierer è apparsa un po’ più indietro di condizione rispetto a fine dicembre, anche a causa del tracciato complicato, e ha deciso di andare davvero all-in nelle due serie di tiro per recuperare i secondi persi al tiro. Purtroppo è arrivato un errore in entrambi i poligoni e la posizione finale dell’azzurra è la trentunesima con un distacco importante di 1’52” che sarà molto difficile recuperare domani. Ancora segnali positivi arrivano da Irene Lardschneider, che manca la zona punti per pochi secondi e con un errore commesso a terra si è classificata 45esima, a 2’27”. Ennesimo disastro al tiro invece di Lisa Vittozzi, che ha mancato addirittura tutti e cinque i bersagli a terra dei sei complessivi nella sua sprint. Un rompicapo che sembra complicarsi sempre di più quello della sappadina, che ha terminato 87esima e non prenderà parte all’inseguimento.

Che brava Wierer! Terza nella mass start a Hochfilzen

Anterselva
Johannes Boe ruggisce nella mass start, gli highlights
11 ORE FA
Anterselva
Staffetta russa, brilla l’Italia: è quarta!
12 ORE FA