La sprint femminile dei Mondiali Junior 2021 di biathlon segna la definitiva consacrazione di Amy Baserga. A Obertilliach (Austria) la promettente ventenne svizzera conquista il primo titolo iridato della carriera, che va a chiudere il cerchio della serie di successi a livello giovanile in IBU Cup conquistati la passata stagione. Baserga è stata l’unica delle big a rimanere lucida al poligono oggi, trovando lo zero e creando un gap importante su tutte le avversarie, comandate proprio dalla nostra Rebecca Passler che si mette al collo un preziosissimo argento, lo stesso metallo conquistato dodici mesi fa in Svizzera nell’individuale della categoria Youth. La figlia d’arte altoatesina ha pagato un errore sul quarto bersaglio della serie in piedi che le ha di fatto impedito di poter lottare per l’oro, chiudendo tuttavia una prova eccellente a 22″ dalla testa. L’ultimo giro competitivo le ha inoltre permesso di avere la meglio di un’incollatura (soli 7 decimi tra le due) della norvegese Juni Arnekleiv, che con una condotta di gara del tutto simile (0+1) sembrava avviata al secondo posto salvo crollare negli ultimi metri.

Passler argento nella sprint junior! Ecco la gara dell'azzurra

Giù dal podio oggi la Francia, con una Camille Bened in grande forma che si deve però accontentare oggi del “legno” dopo aver trionfato pochi giorni fa nella 15km. Un errore commesso a terra e il passo sugli sci inferiore rispetto alle due atlete che la precedono la hanno collocata a 31″ dalla testa. 5″ più tardi in quinta piazza troviamo la seconda svizzera all’arrivo Lea Meier, che dopo due tornate di assoluto spessore ha mancato l’ultimo bersaglio ed è calata nel giro finale. Sesta, infine, la favoritissima della vigilia, la russa Anastasiia Goreeva che nonostante il solito passo sugli sci estremamente incisivo butta letteralmente al vento la gara nel poligono in piedi commettendo tre errori e chiudendo a 49″. Buona prova anche delle altre azzurre: Hannah Auchentaller ha commesso un errore in entrambe le serie di tiro ma è rimasta a ridosso della top-10, terminando dodicesima a 1’10”. Poco più indietro Beatrice Trabucchi, che con lo 0+1 giunge in 20esima posizione a un minuto e mezzo dalla vincitrice. Gaia Brunetto paga invece due errori a terra (2+0) ed è 37esima.
Biathlon
Wierer: "Pechino ultima mia Olimpiade, no a Milano-Cortina"
28/04/2021 A 10:09

Wierer in tilt: il bersaglio che costa la medaglia all'Italia

Biathlon
Wierer, Hofer, Vittozzi, staffette: il meglio della stagione azzurra
23/03/2021 A 18:22
Biathlon
Johannes Boe è 3° e vince la Coppa del Mondo generale
21/03/2021 A 17:03