La Coppa del Mondo di biathlon 2021-22 è giunta al proprio capolinea a Oslo. Sulle nevi norvegesi di scena la sprint femminile ad aprire il programma. Una gara sui due poligoni in cui chi conosce ogni centimetro quadrato di Holmenkollen si è esaltata. Ci si riferisce a Tiril Eckhoff che, pur con un errore nel poligono in piedi, ha saputo prevelare con il crono di 21:28.3 a precedere di 7.0 l’austriaca Lisa Theresa Hauser (0+0) e di 9.4 la leader di Coppa del Mondo Marte Olsbu Røiseland (0+1). Una vittoria costruita sulla velocità nelle frazioni di fondo da parte della padrona di casa che nel caso specifico ha ottenuto il best time di 19:17.3. Un risultato che vale a Røiseland il successo della Coppa del Mondo di specialità e un vantaggio nella graduatoria generale di 106 punti su Elvira Oeberg, visto il 17° posto odierno della svedese (3+0) a 1:30.0.
A completare la top-10 troviamo la ceca Marketa Davidova (0+0) a 19.7, la francese Anais Chevalier-Bouchet (0+0) a 40.3, l’altra ceca Jessica Jisolva (0+0) a 54.2, la tedesca Denise Herrmann (0+1) a 56.1, la slovacca Paulina Fialkova (0+1) a 1:02.4, la teutonica Franziska Hildebrand (0+0) a 1:08.3 e la transalpina Chloe Chevalier (0+1) a 1:10.2.

Wierer in difficoltà al tiro: si ferma la striscia di 120 gare a punti

Holmenkollen
Wierer: "Futuro? Devo prendermi una vacanza prima di decidere"
20/03/2022 A 17:13

Vittozzi 11ª, Wierer fuori dall'inseguimento

In casa Italia a tenere alto il vessillo tricolore ci ha pensato Lisa Vittozzi: undicesima la sappadina con un solo errore nel poligono a terra e con un ritardo di 1:12.8. Per Lisa un’ottima prestazione nello shooting-time (il migliore), ma indietro sugli sci stretti visto il distacco di Eckhoff da 1:05.5. Decisamente male Dorothea Wierer. L’altoatesina ha pagato sei errori nelle serie di tiro (3+3) non trovando mai la solita confidenza con il poligono. Prova deludente se si va a considerare che Doro abbia accusato ben 1:44.4 dalla leader nella classifica dei migliori tempi del fondo. Per questo si è interrotta la serie di gare consecutive sempre a punti della nostra portacolori e non ci sarà la qualificazione nella pursuit di domani visto il 67° posto finale a 4:07.0 dalla vincitrice.
Concludendo il discorso tra le fila azzurre ci sono i primi punti in Coppa del Mondo di Samuela Comola (38ma 0+1 a 2:25.0), mentre Federica Sanfilippo è 54° (2+2) a 3:08.6 e la ritroveremo nell’inseguimento. Niente da fare per l’Italia nella classifica per nazioni che puntava alla top-5 in questa graduatoria che avrebbe garantito per la stagione 2022-2023 sei pettorali. Compagine tricolore, infatti, sesta a quota 5449. Una classifica comandata da Norvegia (6856) a precedere Svezia (6765), Francia (6572), Germania (6402) e Repubblica Ceca (5488).

Sport Explainer: alla scoperta del biathlon

Holmenkollen
Favola Lesser, vince alla penultima gara della carriera. Hofer rimonta
19/03/2022 A 15:38
Holmenkollen
Laegreid butta via una gara dominata! Lesser vince l'inseguimento
19/03/2022 A 15:03