Ancora Tiril Eckhoff! Ai Mondiali di biathlon di Pokljuka, la norvegese vince la quarta sprint di fila e conquista il suo secondo oro a questa rassegna iridata dopo la vittoria nella staffetta mista. Era la favorita numero uno e non ha tradito le attese, guadagnandosi il successo con la solita prestazione superiore sugli sci e uno zero al poligono che ha respinto le velleità di ogni avversaria. Sul podio salgono la francese Anais Chevalier e la bielorussa Hanna Sola, per la prima volta tra le migliori tre in carriera in Coppa del Mondo.

Ancora Eckhoff: ecco il suo arrivo nella sprint di Pokljuka

Ai piedi del podio troviamo la tedesca Denise Herrmann. L’ex fondista sassone deve utilizzare questi Mondiali per riscattare una stagione molto deludente ma manca la medaglia in questo primo appuntamento individuale a causa di un errore in piedi e un passo sugli sci buono ma non eccezionale che la relega a 22″ di ritardo. Subito dietro la prima azzurra, una grande Lisa Vittozzi che con lo shootout ha chiuso a 37″ dalla vincitrice, un distacco aumentato però da un problema con il caricatore durante la serie in piedi che le ha fatto perdere più di una decina di secondi. La sappadina conferma così i grandi progressi delle ultime settimane e si candida in maniera prepotente per la medaglia di domani, ma soprattutto pare davvero recuperata a livello sia fisico che mentale.
Mondiali
Bentornata Vittozzi, ma niente medaglia: gli highlights della mass start
21/02/2021 A 18:16

Chevalier e Sola sul podio nella sprint

La top-10 si chiude con la svizzera Lena Haecki (1), Franziska Preuss (1), Lisa Hauser (2) e Hanna Oeberg (1). La svedese è parsa molto in difficoltà nel fondo in una località storicamente gradita e non ha affatto rubato l’occhio, complicando notevolmente anche le sue chance in vista di domani e perdendo parecchi punti rispetto a Eckhoff in classifica. Dorothea Wierer invece conferma il rapporto non idilliaco con le sprint e termina 20esima a 1’21” con un errore per ogni serie di tiro. Difficile pensare a una rimonta in chiave podio domani, ma conoscendo anche lo stato di salute non perfetto l’importante è che recuperi la condizione in vista della fondamentale settimana che sta per arrivare. Primi punti in Coppa del Mondo per entrambe le giovani azzurre Michela Carrara e Irene Lardschneider, che si tolgono enormi soddisfazioni nell’appuntamento più importante terminando ventitreesima e ventiquattreesima a un minuto e mezzo dalla testa, separate da 3″ tra loro. La valdostana ha sbagliato a terra ma ha offerto più concretezza sugli sci, mentre la gardenese è stata velocissima e precisa al tiro, dimostrandosi di essersi ritrovata dopo le difficoltà di Oberhof. Fuori dall’inseguimento invece Federica Sanfilippo, 79esima con 4 errori oggi.

Rivivi la sprint donne (Contenuto premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Biathlon

Pokljuka | Sprint donne

00:00:00

Replica
Mondiali
Laegreid: "Il segreto? Ho gareggiato come se fosse una gara normale e non il Mondiale"
21/02/2021 A 17:44
Mondiali
Laegreid, altro oro! Sua la mass start, ecco l'arrivo
21/02/2021 A 15:06