Quando la Norvegia fa la Norvegia non ce n'è per nessuno. Un assunto che vale nel biathlon come in tanti altri sport, ma che nello specifico si riferisce alla staffetta mista che inaugura i Campionati mondiali di Pokljuka. Il quartetto scandinavo composto da Sturla Laegreid, Johannes Boe, Tiril Eckhoff e Marte Roeiseland conquista per distacco l'oro nella 4x7,5 km in terra slovena, il terzo di fila nel format a livello iridato dopo Oestersund 2019 e Anterselva 2020. Sul podio l'Austria, strepitosa al tiro, e la Svezia, che brucia la sorprendente Ucraina sul traguardo per il bronzo. Sesto posto in rimonta per l'Italia, dopo l'argento di un anno fa.

L'arrivo di Roeiseland: la Norvegia è oro in staffetta mista

La top 10 della staffetta mista

Mondiali
Bentornata Vittozzi, ma niente medaglia: gli highlights della mass start
21/02/2021 A 18:16
1. NORVEGIA (0+11) - 1:20.19.3
2. AUSTRIA (0+2) - +27''
3. SVEZIA (0+8) - +30''6
4. UCRAINA (0+8) - +31''1
5. FRANCIA (1+10) - +46''2
6. ITALIA (0+6) - +58''9
7. GERMANIA (0+11) - +1'04''9
8. CANADA (0+6) - +2'06''
9. RUSSIA (2+9) - +2'11''4
10. SVIZZERA (1+9) - +2'38''5
L'equilibrio dura il tempo della prima frazione, chiusa in testa dalla Bielorussia di Smolski, che sfrutta la caduta nel finale del francese Jacquelin. A pochi secondi Laegreid, mentre Germania e l'Italia sono già attardate una quarantina di secondi, con il debuttante Didier Bionaz che perde qualche secondo di troppo con le tre ricariche utilizzate. Da favorita della vigilia, la Norvegia costruisce il suo successo in seconda frazione, dove Johannes Boe tiene un ritmo insostenibile per chiunque. Fillon Maillet mantiene la Francia al secondo posto, seppur già a debita distanza. L'Italia risale con Lukas Hofer (un solo errore al poligono) ed è nona, anche se l'altoatesino fatica sugli sci nel giro che porta al cambio di metà gara.

Johannes Boe dà il cambio a Tiril Eckhoff

Credit Foto Getty Images

Tiril Eckhoff inaugura la metà di gara al femminile con 40 secondi su Anais Chevalier (Francia), mentre più indietro inseguono Ucraina e Canada. Per l'Italia tocca a Dorothea Wierer, che si ritrova insieme alla Germania di Denise Herrmann. Davanti Eckhoff prosegue la sua marcia sugli sci e nonostante debba ricorrere a quattro ricariche arriva all'ultimo cambio con un vantaggio rassicurante. Merito (o colpa) di Chevalier, che all'ultimo bersaglio della serie in piedi perde la bussola, sbaglia quattro volte ed è costretta a girare, quando la Francia sembrava avere l'argento quasi in tasca. Saltano anche Canada e Russia, dietro alla Norvegia cambiano così Ucraina, Svezia e Austria. L'Italia è ottava.

Norvegia oro, Italia sesta: gli highlights della staffetta mista

Marte Roeiseland parte a solito col freno tirato e regala un unico brivido nella sessione in piedi, l'ultima, dove sbaglia per tre volte e va in confusione. Poi ritrova concentrazione e precisione e si invola verso l'oro. Lisa Hauser conferma le precentuali da favola della sua squadra e issa l'Austria all'argento. Ci si gioca solo il bronzo ormai, con la Svezia di Hanna Oeberg (non impeccabile) che la spunta di una ruota sull'Ucraina di Pidhrushna. Lisa Vittozzi disputa un'ottima frazione finale, con un solo errore al tiro (a terra). L'azzurra porta l'Italia al sesto posto, dietro alla Francia. La squadra azzurra chiude a 59 secondi dalla Norvegia e a 29 dal terzo posto. Giovedì il Mondiale si prende la prima pausa, prima di ripartire il giorno successivo con la sprint maschile.

Rivivi la staffetta mista (Contenuto premium)

Premium
Biathlon

Pokljuka | Staffetta mista

01:52:46

Replica
Mondiali
Laegreid: "Il segreto? Ho gareggiato come se fosse una gara normale e non il Mondiale"
21/02/2021 A 17:44
Mondiali
Laegreid, altro oro! Sua la mass start, ecco l'arrivo
21/02/2021 A 15:06