Finalmente il tanto agognato primo podio italiano in Coppa del Mondo di biathlon. La tappa tedesca di Ruhpolding parte alla grande con il terzo posto di Dorothea Wierer nella sprint femminile. La 31enne altoatesina, dopo un avvio in sordina, si scatena con due poligoni dallo zero rapidissimo e un ultimo giro al passo delle migliori. Wierer taglia il traguardo a 29”7 di distacco dalla vincitrice Elvira Öberg e per mezzo secondo beffa l’eterna quarta Dzinara Alimbekava. La leader della classifica generale, la norvegese Marte Olsbu Roeiseland, si difende egregiamente con un piazzamento d’onore.
Sorride finalmente Doro, che mancava all'appuntamento con il podio dal termine della scorsa stagione, quando nelle Finali di Östersund concluse seconda sempre nello stesso format. Una terza posizione e il secondo miglior shooting time della sprint odierna che dà grande morale in vista dell’inseguimento di domenica prossima, ma vale soprattutto come iniezione di fiducia in ottica Pechino 2022.
Ruhpolding
Terza di fila per Fillon Maillet, Hofer 16° nell'inseguimento
16/01/2022 A 15:42

Wierer, sfata il tabù podio: rivivi la sua sprint in 60"

Fondamentale trovare lo zero in un circuito in cui è difficile fare la differenza sugli sci stretti, a meno che non ci si chiami Elvira Öberg. La svedese infatti rifila più di venti secondi solo nel fondo a tutte le altre, fatta eccezione per la sorella Hanna (che però commette due errori terminando fuori dalla top-10). Con tutti e dieci i bersagli centrati per la classe ’99 non può che essere dominio totale, staccando di 21”6 il pettorale giallo Roeiseland.
Perfette al poligono le migliori dieci della graduatoria tranne la francese Justine Braizas-Bouchet (quinta a 40 secondi netti) e la svedese Mona Brorsson (nona ex-aequo con la connazionale Linn Persson). Si conferma in crescita anche Lisa Hauser con il sesto posto davanti ad Anais Bescond e Svetlana Mironova.

Elvira Öberg di una marcia in più: prima sprint in carriera

Continuano invece le difficoltà al tiro per Lisa Vittozzi: pesano tantissimo i primi quattro bersagli mancati a terra, che sommati all'errore in piedi la fanno sprofondare lontanissima dalla zona punti e peggiore delle italiane (89° tempo finale). Rientra in zona punti e si qualifica all'inseguimento Federica Sanfilippo, 32^ con un solo errore nel primo poligono. Due errori per Samuela Comola (75^) e tre per Michela Carrara (84^).

Italia sul podio in 12 discipline invernali

Nella stagione attuale l’Italia aveva già conquistato almeno un piazzamento in top-3 in dieci discipline olimpiche invernali differenti, undici se si conta anche il bronzo agli Europei di curling della squadra maschile. Praticamente tra gli sport invernali in cui la nazionale tricolore nutre speranze di podio, mancava all’appello solamente il tanto atteso biathlon. Finalmente il tabù è sfatato dalla due volte vincitrice della sfera di cristallo.

Klaebo e Kobayashi, che numeri! Disastro a Zagabria...

Ruhpolding
Fillon Maillet non si ferma più: altra inseguimento dominata
16/01/2022 A 15:33
Ruhpolding
C'è traffico a Ruhpolding! Atleti costretti a fermarsi
16/01/2022 A 15:17