Chi l'aveva bistrattata e criticata dovrà ricredersi, perché è davvero difficile fare più di così. Magdalena Neuner conquista il suo secondo oro olimpico in carriera, dopo la vittoria della pursuit e l'argento nell'individuale di qualche giorno fa.
Questa straordinaria tedesca, già annoverata tra le dieci più belle atlete presenti a Vancouver, è splendida anche in pista e vola verso l'oro con una buona prova di sci, nonostante qualche pecca nei poligoni (1, 0, 1, 0 la sua sequenza di errori). La sua forza nella sciata la porta anche a essere un'indiziata per la prova di staffetta nel fondo, oltre che quella della sua disciplina.
La gara però è più combattuta di quello che sembra, perché fino all'ultimo il dubbio sulla possibile vincitrice resta. si distingue Olga Zaitseva, che dopo l'ultima sessione di spari è davanti a tutte, ma la russa non riesce a resistere al ritorno di Lena, che la va a prendere e prima di entrare nello stadio assesta l'allungo finale. Zaitseva però, nonostante accusi la fatica, si fa riagganciare da Simone Hauswald e fa l'ultimo chilometro di gara agganciata al suo treno. Nel finale Hauswald "scoppia", mentre la Russia dà fondo alle energie residue per conquistare l'argento. Germania comunque in festa, con un oro e un bronzo strameritati.
Vancouver 2010
Oro a Ustyugov, Bjoerndalen a picco
21/02/2010 A 19:39
Deluse Domracheva e Medvetseva, che si stavano ben comportando fino all'ultimo poligono, ma poi crollano e devono accontentarsi rispettivamente del sesto e quarto posto.
Vancouver 2010
Oro a Ustyugov, Bjoerndalen a picco
21/02/2010 A 19:39
Biathlon
Wierer: "Voglio riconfermarmi ad alti livelli, non è scontato"
13 ORE FA