Una lezione di calcio. Un'umiliazione. Un ennesimo ritorno alla realtà. La prima tappa del tour de force dell'Italia è triste e deprimente: a Wembley l'Argentina si aggiudica la Supercoppa Maradona con un 3-0 che probabilmente non racconta nemmeno in maniera completa l'enorme divario qualitativo tra la nazionale di Roberto Mancini e quella di Lionel Scaloni. Si decide praticamente tutto nel primo tempo: Messi porge a Lautaro Martinez la palla del vantaggio, Lautaro pesca perfettamente Di Maria per il raddoppio. Nella ripresa è una sorta di tiro al bersaglio dei sudamericani, che sbattono contro uno stoico Donnarumma e si divorano un gol a porta vuota con Lo Celso. Fino al sigillo finale di Dybala, entrato in campo da pochi secondi e a segno a recupero inoltrato. Italia discreta per mezz'ora, poi il nulla più totale. Triste, ancora una volta, e preoccupante. Chiude in maniera amara la propria avventura con la maglia azzurra Giorgio Chiellini, in campo solo per un tempo e tolto da Mancini all'intervallo. Mentre il ritorno di Leonardo Spinazzola, a quasi un anno dal gravissimo infortunio contro il Belgio, è la nota positiva della notte londinese. L'unica.

Tabellino

Italia-Argentina 0-3 (primo tempo 0-2)
Amichevoli
Italia-Argentina 0-3, pagelle: Di Maria è ingiocabile
01/06/2022 ALLE 21:14
Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini (46' Lazzari), Emerson (77' Bastoni); Pessina (63' Spinazzola), Jorginho, Barella; Bernardeschi (46' Locatelli), Belotti (46' Scamacca), Raspadori. Ct. Mancini
Argentina (4-3-3): E. Martinez; Molina, Romero (85' Pezzella), Otamendi, Tagliafico; De Paul (76' Palacios), Rodriguez, Lo Celso (90' Dybala); Messi, L. Martinez (85' Alvarez), Di Maria (90' N. Gonzalez). Ct. Scaloni
Arbitro: Maza Gomez (Cile)
Gol: 28' L. Martinez, 45' Di Maria, 94' Dybala
Ammoniti: Otamendi, Bonucci, Di Lorenzo, Barella
Espulsi: nessuno

La cronaca in 8 momenti chiave

20' – Lancio di Bonucci per Bernardeschi, che in area stoppa e cerca Belotti davanti al portiere: fondamentale Romero, che anticipa in angolo il Gallo.
28' – GOL DELL'ARGENTINA. Messi sfugge a Di Lorenzo e tocca dentro per Lautaro Martinez, che anticipa Donnarumma e mette dentro da un passo. Argentina in vantaggio.

Italia Argentina - gol di Lautaro Martinez

Credit Foto Getty Images

45' – GOL DELL'ARGENTINA. Lautaro scappa palla al piede e tocca dentro per lo scatto di Maria, che davanti a Donnarumma si esibisce in uno scavetto perfetto. Raddoppio dell'Argentina.
56' – Retropassaggio troppo potente di Bonucci per Donnarumma, che evita con una spaccata che il pallone oltrepassi la linea di porta. Brivido.
60' – Lancio dalle retrovie di Otamendi per Di Maria, che rientra da destra e calcia a giro col sinistro: grande intervento di Donnarumma, che evita che il pallone si infili sotto l'incrocio.
69' – Errore in disimpegno di Emerson, Messi tocca dentro per Lo Celso, che sul secondo palo calcia fuori a porta vuota.
81' – Lo Celso si ritrova il pallone in area e calcia a giro col sinistro, ma Bastoni si sostituisce a Donnarumma e respinge di testa.
94' – GOL DELL'ARGENTINA. Azione personale di Messi, recupera al limite Dybala che con una rasoiata maligna non dà scampo a Donnarumma. Umiliazione totale per l'Italia.

Il momento social

Il migliore

Angel DI MARIA. Partitone. Delizioso vederlo all'opera. Ha una qualità superiore e la mette in mostra quando segna, quando chiama Donnarumma al miracolo, ma in generale quando ha la palla tra i piedi. La Juve osserva.

Il peggiore

Leonardo BONUCCI. Da un certo momento in poi entra in confusione totale. Rischia l'espulsione con una gomitata su Messi, poi per un soffio non commette una tragicomica autorete.

Le pagelle

LEGGI QUI

Laureus Awards, l'Italia di Mancini squadra dell'anno: "Che orgoglio!"

Amichevoli
Brasile e Argentina sul velluto: debutta Bremer, segna Lautaro
21 ORE FA
UEFA Nations League
Italia-Inghilterra 1-0, 5 verità: guai a dare Bonucci per finito
IERI ALLE 07:54