Saranno Rai e Amazon a trasmettere in Italia i Mondiali FIFA del 2022, che si disputeranno nei mesi di novembre e dicembre in Qatar. La Rai si è assicurata il pacchetto B1, che prevede la trasmissione di 28 partite in chiaro – comprese semifinali e finali – con diritto di prima scelta. Un pacchetto dunque che garantirà, come da legge, la diffusione in chiaro delle partite della nazionale ai mondiali. Sempre che la squadra di Roberto Mancini, ovviamente, riesca a qualificarsi per la fase finale.
Fa rumore però l’ingressi importante sul calcio in Italia di Amazon, che dopo aver messo le mani sui diritti della UEFA Champions League per il ciclo 2021-2024 con 16 partite in esclusiva a stagione (quella del mercoledì sera con un’italiana dunque sempre in esclusiva), si è portata via anche una fetta importante per i mondiali. L’altro pacchetto infatti comprende 36 partite più semifinali e finale (dunque, un totale di 39 incontri), da trasmettere in streaming pay.
Secondo le indiscrezioni, le due emittenti hanno messo sul piatto 160 milioni di euro per il Mondiale, superando l’offerta di Mediaset, che si sarebbe fermata a 155 milioni e che aveva trasmesso in esclusiva tutta la rassegna di Russia 2018, strappata a prezzo di “saldo” di 78 milioni di euro dopo la certezza che l’Italia non avrebbe fatto parte a causa dello storico ko negli spareggi con la Svezia.
Serie A
Trovato e denunciato l'uomo che ha insultato Maignan allo Stadium
43 MINUTI FA

Mancini: "Servono rose più ampie agli Europei"

Serie A
Ora è ufficiale: il Genoa passa a 777 Partners
UN' ORA FA
Calcio
Betting sulle maglie, Premier League verso il ban
UN' ORA FA